Google Chrome si rifà il look


phpThumb_generated_thumbnailjpgSebbene non sia ancora dotato di una base istallata, la nuovissima versione di Google Chrome ha raccolto già i consensi dei più fedeli e degli appassionati.
Sebbene stenti ad affermarsi come motore di ricerca, Chrome non smette di puntare all’evoluzione, nel tentativo di conquistare una fetta di utenti sempre più ampia.
Mentre è già in fase di sviluppo Chrome 4.0, il team che lavora quotidianamente sul browser web di Google ha presentato quest’oggi Google Chrome 3.0, ultima evoluzione che porta con sé alcune novità estetiche ma, soprattutto, funzionali.
A colpo d’occhio Google Chrome 3.0 porta con sé un sistema di gestione dei temi simile al plug-in Personas di Mozilla Firefox 3.5. Non cambiano i pulsanti, ma viene applicata una sorta di carta da parati personalizzata che sostituisce lo sfondo tradizionale dell’interfaccia.
Il risultato è un browser più gradevole e che è possibile costruirsi sulla base del proprio stato d’animo o del proprio colpo d’occhio.
Analizzando le versioni in via di sviluppo per Mac e Linux scopriamo che non vi è alcuna difficoltà nell’utilizzo di questi temi anche su piattaforme diverse da Windows.