Linux è immune da virus e malware?

linux-penguin-big_origpreviewLa convinzione comune è che non esistano virus per Linux e che di conseguenza il sistema operativo del pinguino sia immune dai tradizionali problemi a cui sono abituati gli utenti Windows. In realtà tutto dipende da cosa si intende per virus e in che misura si consideri il problema. Si dice che non esistano virus per Linux, in quanto sono pochi quelli effetivamente disponibilie soprattutto grazie alla struttura a utente non “amministratore” che non consente l’esecuzione di codice malevolo, che possa compromettere la stabilità di un intero sistema. Esistono comunque degli antivirus per Linux, come la versine gratuita di AVG Anti-Virus, che consentono di monitorare quegli eseguibili che potrebbero contenere codice malevolo, in grado di trasmettere dati sensibili senza che l’utente ne sia al corrente. Si tratta comunque di pochissimi casi con una diffusione davvero minima.

Linux non è comunque immune dalla trappola del phisching, ovvero di quei finti siti che richiedono dati personali, anche se i browser web più recenti, integrano funzionalità per difendersi da questi pericoli della rete.

Ciò che è importante è tenere sempre aggiornata la propria distribuzione Linux, secondo le modalità previste per evitare che eventuali vulnerabilità vengano sfruttate da malintenzionati.