Modificare Boot Configuration Data con BCDEdit

Boot Configuration Data contiene i parametri di configurazioni dell’avvio e controlla il modo in cui il sistema operativo viene avviato in Windows 7.
Melle versioni precedenti di Windows queste informazioni si trovavano nel file boot.ini.

Esitono diversi strumenti per modificare BCD
MSConfig – Permette di abilitare e disattivare i settaggi più comuni.
WMI – Utilizzando WMI è possibile modificare la configurazione all’interno di script.
Pannello di Controllo – Utilizzando System nel pannello di controllo è possibile impostare il sistema operativo di default.
BDCEdit – BDCEdit è il tool che permette di configurare in modo più dettagliato BDC e può essere eseguito dal prompt dei comandi.

Utilizzando BDCEdit /enum è possibile vedere i settaggi attivi.
Per effetuare modifiche relativamente alla configurazione del boot manager è necessario utilizzare l’opzione /bootsequence.

Bcdedit /bootsequence {ntdlr} <{os identifier}>
Con questo comando viene definita la sequenza di avvio impostando l’esecuzione prima di Nt Loader e poi del OS Loader relativo al sistema operativo specificato.

Bcdedit /bootsequence <{identifier}> /addfirst
Inserisce il loader del sistema operativo specificato all’inizio della sequenza di boot

Bcdedit /bootsequence <{identifier}> /addlast
Inserisce il loader del sistema operativo specificato alla fine della sequenza di boot

Bcdedit /bootsequence <{identifier}> /remove
Rimuove il loader del sistema operativo specificato dalla sequenza di boot

Utilizzando l’opzione /default è possibile specificare il boot loader di default
Bcdedit /default <{identifier}>

Quando è disponibile più di un boot loader viene mostrato un menu che permette di selezionarne uno all’avvio. Per specificare l’ordine in cui gli elementi vengono mostrati in questo menu è possibile utilizzare l’opzione /displayorder in modo simile a come viene utilizzata l’opzione /bootsequence.
Bcdedit /displayorder <{identifier}> {ntldr}
Bcdedit /displayorder {0f732d04-e6b2-11da-b631-b722247cd703} {ntldr}
In questo esempio viene impostato come primo elemento visualizzato il boot loader specificato dall’identifier seguito da NT Loader.

L’opzione /timeout permette di impostare il tempo per cui viene mostrato il menu di scelta. Il tempo di default è 30 secondi e può essere modificato con il seguente comando.
Bcdedit /timeout <numero secondi>
Quindi per impostare un tempo di 10 secondi il comando è
Bcdedit /timeout 10.

Per effettuare un backup di BCD è possibile utilizzare l’opzione /export
Bcdedit /export “<percorso>”
Per ripristinare un backup invece viene utilizzato il seguente comando
Bcdedit /import “<percorso>”

BCDedit è quindi uno strumento utile per controllare il modo in cui deve essere avviato il sisteema operativo.