Creare la rete locale: ecco come risparmiare

bus
Per condividere cartelle, file, stampanti e accesso a Internet bisogna collegare tra loro i computer formando una rete locale. La soluzione senza fili con tecnologia Wi-fi è apparentemente la più facile e rapida, ma spesso non è la più economica. Infatti solo i computer portatili di solito dispongono di una scheda di rete Wi-fi integrata, che va invece aggiunta al prezzo di ciascun pc da tavolo per circa 20euro.

Inoltre, per attivare una rete Wi-fi affidabile e protetta c’è bisogno di un access point Wi-fi, che aggiunge almeno altri 50 euro al costo della rete. Al contrario, un cavo di rete Ethernet lungo 5 metri costa al massimo 5 euro; un’estremità si collega alla presa già disponibili in qualsiasi pc abbastanza recente, mentre  l’altra va innestata nella presa di uno switch di rete.

Si tratta di un apparecchio economico: uno swich con velocità Gigabit Ethernet (ovvero 100Mbit/s) di marca primaria e 8 connettori (chiamati porte) costa meno di 40 euro, ed è da 5 a 50 volte più veloce della connessione Wi-fi senza fili. Eh si, il Wi-fi và più piano di una rete cablata!

Per questo motivo è economicamente conveniente usare la connessione Wi-fi solo dove sarebbe troppo costoso o complicato( o esteticamente brutto) posare un cavo di rete. Chi sta per completare la costruzione di un nuovo appartamento, o la ristrutturazione di una casa, farà bene quindi a prevedere il cablaggio di rete oltre a quello elettrico e telefonico: la spesa aggiuntiva è trascurabile e il risparmio finale notevole, senza contare le migliori prestazioni e la maggiore sicurezza.