Disdetta Telecom – Come Compilare il Modulo per la Disdetta dell’ADSL

I contratti per la connessione ad Internet possono essere di due tipi, o la connessione viene prestata attraverso una chiavetta internet USB, oppure attraverso modem ADSL. In ogni caso, questo tipo di contratto molto facile da firmare, ma difficilissimo da disdire.

Per questo è importante sapere come fare per disdire il proprio contratto ADSL, soprattutto se parliamo di grandi gestori telefonici nazionali, come nel caso di Telecom. Anzitutto, dovremo compilare il modulo giusto, infatti ci sono tre moduli validi per disdire il contratto con Telecom

Modulo per disdire con un model ADSL non a noleggio (cioè pagato e non in comodato d’uso).

Modulo per disdire con l’ADSL in comodato d’uso (in questo caso ricordate che dovrete pagare il modem ADSL anche se non lo potrete più utilizzare. Il motivo è semplice, il comodato d’uso prevede per contratto il pagamento del modem dopo due anni o al termine dell’allacciamento).

Modulo per la contestazione dei disservizi. Nel caso non abbiate ricevuto copertura e abbiate quindi deciso di togliere l’allacciamento, la procedura parte con un modulo diverso.

I moduli si trovano direttamente online. Una volta compilati, potrete inviarli tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Telecom Italia S.p.A, Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 211, 14100 Asti (AT).

In alternativa, potete inviare i moduli via fax al numero verde gratuito 800-000187. Se non volete compilare i moduli, possiamo chiamare il 187. Parlando con un operatore, potrete facilmente disdire il contratto con valore legale.

L’operazione ha comunque dei costi abbastanza elevati:

-Se decidete di disdire il vostro contratto ADSL con Telecom entro un anno dall’attivazione, dovrete pagare 48 euro per il modem ADSL (se è passato più di un anno, non dovrete pagare nulla).

-Se, con l’ADSL, volete disdire anche il contratto telefonico, la penale sale a 60 euro.

In ogni caso, al momento dell’attivazione, fate molta attenzione alle condizioni del contratto ADSL, che generalmente vengono mostrate in caratteri veramente illeggibili. Se avete difficoltà, cercate una copia del contratto in Rete e visualizzatelo con calma.

Moltissime tariffe vengono pubblicizzate solo nelle particolarità a favore del cliente (per esempio si mette in risalto che si paghi 20 euro per i primi mesi, ma che, passati quelli, se ne paghino 40). Inoltre, calibrate in base alle vostre esigenze le tariffe: se navigate poco, sfruttate le tariffe in abbonamento ad ore, altrimenti andate sulle offerte internet illimitate.