La Zona GlobalNames nel Servizio DNS di Windows – Come Funziona

La zona GlobalNames è stata introdotta in Windows Server 2008 per facilitare la migrazione dal servizio Wins che viene utilizzato per risolvere i nomi Netbios.

La zona GlobalNames permette di risolvere i nomi Netbios dei computer senza convertirli in fully qualified domain name, in questo modo client con diversi domini DNS di default possono risolvere gli stessi nomi di computer.

Prima di sostituire il servizio Wins con una zona GlobalNames bisogna considerare i seguenti elementi
-Questo tipo di zona non supporta la registrazione dinamica dei record a differenza del servizio Wins.
-I server DNS devono avere come sistema operativo Windows Server 2008.

Per creare una zona GlobalNames bisogna eseguire le seguenti operazioni
-Aprire lo snap in DNS.
-Espandere il server DNS.
-Cliccare con il tasto destro e selezionare New Zone.
-Cliccare Next nella pagina Welcome To The New Zone Wizard.
-Nella pagina Zone Type selezionare Primary Zone e selezionare Store The Zone In Active Directory. Cliccare Next.
-Nella pagina Active Directory Zone Replication Scope selezionare il tipo di replica e cliccare Next.
-Inserire GlobalNames come nome e cliccare Next.
-Scegliere il tipo di aggiornamenti nella pagina Dynamic Update
Allow Only Secure Dynamic Updates – Questa opzione è disponibile solo per le zone integrate in Active Directory e permette gli aggiornamenti dinamici solo dai membri di dominio.
Allow Both Nonsecure And Secure Dynamic Updates – Questa opzione è disponibile per le zone standard e quelle integrate in Active Directory e permette anche ai client che non sono membri del dominio Active Directory di modificare i propri record DNS.
Do Not Allow Dynami Updates – Questa opzion impedisce ai client di aggiornare i propri record DNS.
-Cliccare Finish nella pagina Completing The New Zone Wizard.
-Eseguire il comando dnscmd . /config /enableglobalnamessupport 1.