Memoria Virtuale Insufficiente – Come Risolvere il Problema

Memoria virtuale insufficiente, quante volte è apparso sul vostro desktop questo messaggio di errore da parte di Windows. Bene, oggi vi spiegheremo cosa fare quando compare questo errore di Windows, evitando così di arrabbiarsi per una sciocchezza che porta via solo pochi attimi per essere risolta.

Cosa fare quando appare memoria virtuale insufficiente? questo problema si verifica quando il computer non è in grado di gestire tutte le applicazioni che si sta tentando di utilizzare. Ecco quindi che bisogna intervenire per regolare l’utilizzo dei componenti e la memoria utilizzata durante l’attività. Per fare ciò, seguite la serie di operazioni che vi consigliamo stando attenti ad agire con cautela per non compromettere l’utilizzo del computer.

Per prima cosa cliccate su Start e selezionate col tasto destro Computer (Risorse del Computer); ora scegliete Proprietà ed attendete che si apra la finestra di configurazione. Tra le varie opzioni troverete Prestazioni di sistema, selezionatela e selezionate Regola effetti visivi.

Ora troverete 3 schede, accedete a quella denominata Avanzate e cliccate sull’opzione Cambia posta di fianco all’etichetta Memoria Virtuale. A questo punto sarete in grado di modificare i parametri per evitare che la memoria virtuale venga esaurita, con conseguente perdita di funzionalità o blocco completo del pc.

Per impedire che il file paging venga dimensionato dal sistema dovrete togliere la spunta a Gestisci Autonomamente Dimensioni del File Paging e, ovviamente, metterla a Dimensioni Personalizzate. In questo modo potrete impostare il valore medio da voi preferito, risulta molto importante andare a digitare un numero compreso tra i 200 e 500mb per computer con RAM da 512MB,  valore tra 300 e 700mb per computer con 1GB e così via.

L’importante è che il valore impostato sia inferiore a quello di default, in questo modo la partizione di hard disk utilizzata sarà di quantità inferiore e quindi impegnerà meno il pc. Non impostate valori estremi come 50mb o 20000mb perché questo procurerebbe danni irreversibili per il sistema o renderebbe il computer ingestibile, anche per le opzioni elementari. Ora non vi resta che procedere con la modifica delle impostazioni e fare attenzione a non impostare mai un valore nettamente superiore alla RAM del vostro computer, il valore massimo può essere calcolato con l’operazione RAM x 1.5 in modo molto semplice.

Potrete anche effettuare dei test autonomi, seguendo sempre la procedura indicata, impostando valori con variazione di 50mb per volta. In questo modo col passare dei giorni potrete constatare se l’attuale valore vi soddisfa oppure se bisogna cambiarlo a favore di uno migliore.