Controllare la Memoria in Windows

Quando un server è lento uno dei primi elementi da analizzare la memoria, questa è infatti una delle cause più frequenti di lentezza. La quantità di ram ha disposizione è particolarmente importante sui database e sui server di posta.

Utilizzando il performance monitor possiamo individuare i problemi causati dalla memoria.
I seguenti sono i contatori più utili

Memory:Available bytes (MByte disponibili)
La quantità di memoria disponibile influenza in modo pesante le prestazioni del server.
Se il valore scende sotto i 50 mb significa che bisogna aumentare la ram.
Bisogna considerare che l’accesso ai dati in memoria è notevolmente più veloce di quello al file di paging

Memory:Pages / sec (Pagine / sec)
Indica in numero di accessi che viene fatto ogni secondo al page file.
Un valore elevato di questo contatore associato a un basso quantitativo di memoria disponibile segnala che è necessario un aumento della ram del sistema.
Un valore sopra 20 è elevato.

Memory:Page Faults / sec (Errori di pagina / sec)
Indica la somma tra i soft page fault e hard page fault.
Gli hard page fault sono misurati dal contatore Pagine/sec.
I soft page fault si generano quando la pagina non è stata trovata ma è già in  memoria.

Paging File: % Usage (File di paging:% in uso)
Indica l’utilizzo del file di paging presente sul disco.
Possiamo impostare la generazione di un avviso quando supera il 70% in modo da sapere quando va modificato il file di paging

Memory: Pool Nonpaged Bytes (Memoria:Allocazioni pool non di paging)
Indica la quantità di ram utilizzata.
Se il valore continua a aumentare potrebbe significare che il sistema non sta rilasciando la memoria e potrebbe esserci un memory leak.

Memory:Committed Bytes
Indica la quantità di memoria richiesta dai processi.
Se il valore è superiore alla quantità di ram disponibile ci sarà un uso elevato del file di paging.