Recupero Dati Hard Disk Esterno – Come Fare

L’idea di perdere i dati custoditi su hard disk esterno è un pensiero abbastanza frequente tra gli utenti. Ecco quindi che nasce la necessità di sapere come recuperare i dati da un hard disk esterno nel caso in cui sorgessero problemi nel farlo con il metodo tradizionale. Purtroppo il danneggiamento di queste periferiche è molto frequente, ma di questo parleremo meglio nei consigli finali.

In passato abbiamo parlato di programmi per recuperare file cancellati e oggi vediamo più nel dettagli come fare il recupero dati da un hard disk esterno.

Se avete, quindi, un problema con l’hard disk esterno dovrete seguire la procedura che descriveremo di seguito e probabilmente riuscirete a risolvere il vostro problema. In caso contrario dovrete recarvi presso un centro assistenza per pc e prodotti informatici e delegare un tecnico all’estrazione dei dati custoditi.

Come recuperare i dati da un hard disk esterno? La procedura non è poi complicata come ci si potrebbe aspettare. Basta infatti avere un programma dedicato al recovery ed il gioco è fatto.

GetDataBack – Si tratta di un programma abilitato al recupero dei dati da un hard disk esterno danneggiato. Grazie a questo programma gratuito potrete effettuare una scansione della periferica e controllare se i dati in esso contenuti sono accessibili tramite il pc. Questo eviterà di spendere alcuni soldi per l’estrazione manuale dei dati effettuata da un tecnico specializzato, che certamente non lo farà gratis.

Recover My Files – Programma gratis per recuperare i dati da un hard disk esterno, anche in questo caso sarà possibile effettuare un analisi del disco e capire se la memoria può ancora essere esplorata tramite il pc.

Altro procedimento estremo che potete tentare prima di portare l’hard disk in un centro assistenza è quello di smontare il chassis e collegare direttamente il disco fisso alla scheda madre del pc. In questo modo si eviterà la conversione bus e usb, permettendo un collegamento diretto senza intermediario. Nel caso in cui il problema fosse relativo al convertitore bus e usb allora dovrete necessariamente sostituire l’hard disk esterno, in caso contrario il problema potrebbe essere risolto con qualche euro, oltre alla procedura di estrazione eventuale.

Ricordiamo infine che l’acquisto di un hard disk esterno è sempre un rischio perché non essendoci sistema di raffreddamento, queste periferiche fanno crescere esponenzialmente la loro temperatura fino a livelli critici che, talvolta, portano a dei danni permanenti.

Il consiglio per non rovinare l’hard disk esterno è quindi di collegarlo solo in caso di necessità e scollegarlo quando non è necessario, proprio come fate di solito con le penne USB o le schede SD.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *