Come Velocizzare Google Chrome

Google Chrome risulta essere uno dei browser web più veloci in circolazione. La sua versatilità e la snellezza delle operazioni è certamente il punto di forza di un browser che garantisce quantità e qualità sotto tutti i punti di vista.

Non tutti però sono concordi nel dire che la velocità di Google Chrome sia eccellente, per questo motivo si cerca sempre di spingere il proprio browser web oltre il limite. In questa guida andremo a scoprire come velocizzare Google Chrome con pochi e semplici passi. Senza ulteriori indugi scopriamo insieme le operazioni da fare per raggiungere l’obiettivo.

Come velocizzare Google Chrome? Non possiamo rispondere a questa domanda né con un si ma neanche con un no. Questo perché la percezione della velocità di un browser web è decisamente variabile a seconda dell’utente che lo utilizza.

Comunque, esistono dei piccoli trucchi per velocizzare Google Chrome in alcune delle operazioni più macchinose, vediamo di cosa si tratta.

Velocizzare caricamento pagine – Google Chrome è già a un ottimo livello sotto questo aspetto, difficile quindi andare a migliorare questa caratteristica. Comunque per mantenere il livello della velocità di risposta sempre alto bisogna pulire costantemente la cache e la cronologia.

Ripulire la RAM di Google Chrome – Altro procedimento per ripristinare la qualità di Google Chrome è quello di ripulire la memoria RAM. Ecco, quindi, che dovrete andare sul collegamento dal quale aprite solitamente Chrome e cliccare col tasto destro su Proprietà. A questo punto andate nella scheda “collegamento” e alla fine dell’indirizzo di “Destinazione” aggiungete “–purge-memory-button” (senza le virgolette).

Ora aprite Chrome e premete i tasti Shift+Esc, vedrete aprirsi una tab dove sarà necessario cliccare su “Ripulisci la memoria”. Questo procedimento è utilissimo per i pc che hanno poca RAM e quindi devono centellinarla per utilizzare la quantità massima disponibile.

Rimuovere le applicazioni inutili di Chrome – Ovviamente il problema più grosso per il browser web è il peso di cui deve farsi carico per gestire le applicazioni attive. Widget come Facebook, Twitter o servizi email dovrebbero essere eliminati per garantire una maggiore praticità ed efficienza. Se proprio non volete farne a meno potreste configurare queste applicazioni per far si che vengano aggiornate meno frequentemente, quindi risulterebbero inattive per un tempo maggiore rispetto a quanto fatto fino a quel momento.

Questi sono i consigli per velocizzare Google Chrome, sono pratiche semplici che però molti utenti non conoscono. Non ci resta che augurarvi buona pulizia e buona navigazione con Google Chrome.