Calcolo Contributo Unificato – Strumenti Online

Il contributo unificato è una tassa che si applica tramite bollo sulle cause civili e penali, il problema è che il calcolo del contributo unificato risulta essere piuttosto complicato, dipende dalla causa e anche dall’ammontare delle somme di risarcimento messe in gioco durante il processo.

In particolare, il contributo unificato va pagato dalla parte che chiede un risarcimento, oppure da quella che richiede un pignoramento, per esempio una banca che richieda il pignoramento dei beni di un suo debitore. Tutto questo si può tranquillamente risolvere con un semplice strumento online.

Sui siti che si occupano di diritto o di finanza è possibile trovare strumenti online gratis e senza registrazione che permettono di calcolare il contributo unificato, tra i più interessanti troviamo quello messo a disposizione da avvocatoandreani.it.

Per calcolare il contributo unificato, lo strumento chiederà se è un processo civile o penale e il grado di giudizio. Nel caso di un secondo grado di giudizio, è naturale che il contributo unificato sia più caro rispetto alla richiesta per la sentenza in primo grado. Un altro dato da inserire è il valore determinato del risarcimento. Di solito, viene indicato direttamente dai documenti, ma lo strumento prevede anche l’opzione nel caso questo elemento non fosse chiaramente indicato.

Pochi sanno che c’è la possibilità di pagare un contributo unificato dimezzato. Per legge, questa opportunità è possibile solo in alcuni casi

-Richieste per sfratto

-Opposizione a un decreto ingiuntivo di una sentenza precedente

-Opposizione a una sentenza di fallimento quando è il tribunale a dichiarare l’azienda fallita e il proprietario chiede un secondo grado di giudizio

-Contenziosi per quanto riguarda i rapporti di lavoro.

Se uno di questi è il vostro caso, potrete spuntare nel tool online la voce Riduzione del 50%. Ora non dovrete fare altro che cliccare su Calcola per ottenere l’ammontare del vostro contributo unificato, non dovete fare altro che pagarlo e consegnarlo in tribunale.