Paypal Ricaricabile – Come Funziona

La carta PayPal ricaricabile è certamente un ingresso interessante nel mondo dei pagamenti online a rischio zero. Alcuni anni dopo l’arrivo della ormai famosissima PostePay, anche PayPal ha deciso di fornire ai propri clienti uno strumento per operare in assoluta sicurezza.

In questa guida alla carta prepagata PayPal andremo a scoprire quali sono i vantaggi di questo metodo di pagamento online, e come richiedere la propria carta.

In cosa consiste la carta PayPal ricaricabile? Si tratta di una comunissima carta ricaricabile che permette di effettuare pagamenti online, e non solo, depositando su di essa una certa somma di denaro. La diffusione di questo metodo di pagamento, è stato agevolato dalla collaborazione con MasterCard, che rende il servizio compatibile con tutti gli sportelli bancomat, pagamenti online con carta e pagamenti nei negozi.

Come funziona la carta prepagata PayPal? Come già spiegato, poco fa, è necessario ricaricare la propria carta prepagata con lo stesso principio con cui si prelevano soldi in banca per riporli nel portafoglio. In pratica si ricarica dal proprio conto PayPal una cifra molto vicina al totale da spendere, quindi si effettua l’acquisto senza il rischio che possa essere sottratto denaro extra al proprio conto. Un sistema che è ovviamente molto utile contro la clonazione delle carte, o anche nel caso di furto/smarrimento del portafoglio.

Come richiedere la carta prepagata PayPal? A questo indirizzo trovate i link per ricevere la propria carta prepagata PayPal a casa, oppure ritirarla presso un punto vendita Lottomatica autorizzato.

Quanto costa la carta prepagata PayPal? Per l’attivazione è richiesto 1.50 euro, molto meno rispetto a PostePay che, al momento, richiede 5 euro per la sola attivazione. Per quanto riguarda invece la ricarica, il costo varia tra gli 0.80 e gli 0.90 euro a seconda della promozione attiva al momento della registrazione. Da questo potete ben capire che attivare una carta prepagata PayPal è sicuramente più conveniente rispetto ad una PostePay, questo perché non ci sono costi di gestione annuali, e le operazioni di attivazione e ricarica sono i migliori sul mercato.

Meglio PostePay o PayPal? Il mondo delle prepagate è sicuramente molto competitivo, essendo entrambe le carte prepagate prodotte da due colossi del mercato, la sicurezza del proprio denaro non è in discussione. Detto questo possiamo consigliare la carta prepagata PayPal poiché necessità di costi minori e rappresenta una ottima soluzione in prospettiva futura. Nel caso in cui però, PostePay dovesse ridurre i costi di ricarica e attivazione, la partita sarebbe giocata alla pari.