Indirizzo PEC Cittadino – Come Ottenere un Indirizzo di Posta Certificata Gratis

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare di indirizzo PEC per il cittadino, in questo articolo spieghiamo in cosa consiste la posta certificata e come risulta essere possibile ottenere un indirizzo gratis in modo molto semplice e veloce.

Questo tipo di indirizzo mail, Posta Elettronica Certificata, viene messo a disposizione in modo del tutto gratuito dall’INPS e conferisce alle comunicazioni elettroniche scambiate tra indirizzi della Pubblica Amministrazione la stessa validità legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. La comodità di un servizio del genere è proprio quella di potere snellire notevolmente le comunicazioni e velocizzarle, così da evitare ritardi e magari file negli uffici postali qualora non fossimo in ufficio nel momento della consegna della raccomandata.

Come ottenere un indirizzo di posta certificata?

Semplice.

Bisognerà collegarsi al sito dell’INPS e richiedere un PIN nella sezione dedicata o telefonare al numero 803.164 e richiederlo telefonicamente. Questo PIN è composto da 8 cifre, le prime verranno immediatamente comunicate, le altre saranno recapitate all’indirizzo del destinatario mediante posta ordinaria.

Una volta ottenuto il PIN, sarà necessario collegarsi nuovamente al sito dell’INPS e cliccare sulla voce Servizi online e poi su Servizi al cittadino, quindi verrà chiesto di inserire il codice fiscale ed il PIN. Riconosciuto l’utente, bisognerà compilare l’apposito modulo, firmarlo, munirsi di fotocopia fronte retro del documento d’identità e recarsi in un ufficio INPS, entro tre mesi dalla richiesta, per l’attivazione della casella di Posta Elettronica Certificata.

Il servizio può essere disdetto su richiesta, ma da quel momento si perderanno tutte le mail.

Questo tipo di posta non è valido per un qualsiasi scambio di comunicazioni elettroniche, infatti la PEC è un particolare e specifico servizio destinato alla corrispondenza tra caselle PEC della Pubblica Amministrazione. Non è quindi possibile scambiare messaggi con indirizzi di posta certificata diversi da quelli dell’Amministrazione Pubblica.