Emule per Mac in Italiano – Download e Installazione

Emule è il programma p2p destinato al download più famoso al mondo, la semplicità di utilizzo eun ottimo servizio ne fanno sicuramente uno dei punti di riferimento per chi ha intenzione di scaricare gratis dalla rete

La soluzione per chi cerca eMule per Mac in italiano è rappresentata da aMule, in questa guida andremo a scoprire come installare e utilizzare aMule su Mac, procedura che molti considerano scontata ma che per chi è agli inizi potrebbe risultare complessa.

Come installare aMule su Mac? Dopo aver scaricato la versione per Mac di aMule, potrete iniziare la procedura di installazione aprendo il file setup. Vi sarà ora presentata una procedura guidata attraverso la quale potrete indicare la cartella di destinazione dei file installati, oltre che una serie di componenti aggiuntivi promossi da aMule, a seconda della versione scelta.

Una volta accettate le condizioni d’utilizzo e avviato il processo d’installazione, sarà necessario attendere qualche minuto perché questo venga completato. Una volta terminata l’installazione cliccate su Fine, quindi riavviate il computer per fare in modo che le impostazioni di aMule vengano registrate dal vostro Mac.

Come utilizzare aMule per Mac? Al pari della versione Windows, il procedimento per scaricare file tramite aMule, si basa sulla scelta di una rete e l’inserimento di parole chiave per identificare il file.

Una volta scelta la rete cui connettervi, tramite la sezione Reti, selezionate la scheda Ricerca per inserire le parole chiave che identificano il vostro file nel catalogo di aMule. Nel riquadro Cerca inserite il nome di un determinato file che avete intenzione di cercare, a questo punto mettete il segno di spunta a Parametri avanzati per potere inserire altre informazioni che andranno a scremare i risultati di ricerca. Il metodo più semplice per individuare i file che vi interessano è quello di inserire la dimensione massima del file.

Per esempio, volendo ricercare una canzone, basterà inserire almeno due parole del titolo nella casella Cerca quindi impostare una dimensione massima di 15 MB. Saranno a questo punto esclusi tutti i risultati che hanno una dimensione totale del file superiore al limite impostato. Oltre a questo parametro, potrete comunque selezionare altre opzioni che ridurranno ulteriormente la lista di risultati che aMule vi restituirà una volta avviata la ricerca.

Una volta iniziato il download, potrete monitorare lo stato dello stesso tramite la scheda Trasferimenti nella quale, al fianco del nome del file, troverete una barra la cui percentuale aumenterà fino a arrivare al completamento. La cartella in cui vengono salvati i file scaricati da aMule, la potete trovare in /.aMule/Incoming.

Come per la versione per Windows, anche nel caso della versione eMule per Mac, è importante ricordare che il programma dovrebbe essere utilizzato solo per il download di file non protetti da diritti d’autore per evitare problemi.