Come Fare Foto Artistiche

In questa guida spieghiamo come fare foto artistiche, proponendo alcuni consigli utili.

Nell’epoca delle macchine digitali, si potrebbe pensare che tutti possono fare foto artistiche. In realtà questo è vero ma solo se utilizziamo alcuni accorgimenti piuttosto semplici che fanno la differenza fra una foto normale ed una foto artistica e di qualità.

Il cuore di una foto è composto da due elementi principali, il soggetto che stiamo fotografando e la luce.

Innanzitutto cerchiamo di rendere semplice la nostra foto utilizzando uno sfondo che non disturbi e non attiri troppo l’attenzione, sviandola dal soggetto della foto. Se il soggetto è un panorama, evitiamo che la linea dell’orizzonte divida a metà la fotografia.

Verifichiamo che la luce sia adeguata ed evitiamo che l’ombra cada sul soggetto che vogliamo fotografare o, eventualmente, utilizziamo il flash per eliminare l’ombra.

Se vogliamo fotografare soggetti in primo piano, evitiamo il più possibile lo zoom, cercando di avvicinarci fisicamente all’oggetto da fotografare, lo zoom, specie se elettronico, fa perdere di definizione alla foto ed il soggetto potrebbe venire sfumato. Inoltre, in caso di necessità di flash, se siamo troppo lontani la luce del flash non riuscirà ad illuminarlo adeguatamente.

Cerchiamo inquadrature non banali, ricordiamo che la fotografia si deve comporre come una sorta di quadro, quindi evitiamo inquadrature che abbiano, ad esempio, il primo piano di una persona proprio al centro della foto.

Decentriamo il soggetto principale della fotografia, dividendo idealmente la foto in 4 parti tracciando un immaginario segno + ed evitiamo la linea verticale e la linea orizzontale come posizione per il il soggetto della foto, che renderebbero banale la nostra foto.

Ricordiamo che la prospettiva deforma gli oggetti, quindi a meno di non desiderare creare un effetto di distorsione, poniamo l’obiettivo il più possibile all’altezza del soggetto da fotografare, salendo più in alto o, se il soggetto è, ad esempio, un bambino o il gatto di casa, mettendoci in ginocchio o accovacciati per scattare la foto.