Calcolo Codeline INPS – Come Fare

Per effettuare il versamento dei contributi tramite modulo F24 i lavoratori autonomi e le società devono inserire il loro codice codeline INPS, che può essere richiesto presso gli uffici presenti in ogni città, oppure calcolato su internet.

Essendoci diverse categorie di contribuenti, divisi in base alle categorie di lavoro, bisogna distinguere casi diversi per il calcolo della codeline INPS. In questa guida andremo a analizzare un singolo caso che potrebbe incontrare il favore di più utenti.

In cosa consiste la codeline INPS? Come già anticipato, si tratta di un codice univoco che identifica il lavoratore autonomo, o società, nel momento in cui si accinge a compilare il modulo F24 per il versamento dei contributi. Senza il codice non è possibile completare la domanda poiché esso risulta essere una delle variabili dalle quali non si può prescindere.

Come eseguire il calcolo della codeline INPS? Sul sito ufficiale è possibile calcolare autonomamente il codice codeline INPS. Per prima cosa collegatevi a questo indirizzo http://www.inps.it/webidentity/servizi/F24CalcCodeline/Service.asmx/GetCodeline.

Il modulo davanti al quale vi trovate, contiene le informazioni necessarie a calcolare il vostro codice codeline INPS. Dovrete quindi compilare tutte le caselle per far si che il calcolo venga effettuato.

Si parte con l’inserimento del codice sede INPS, dato che potete trovare facilmente consultando questa lista http://www.inps.it/servizi/emens/Specifiche/SedeINPS.htm. Basterà quindi individuare la sede INPS della vostra città, o quella a cui fa riferimento il vostro comune, e riportare il valore nel modulo.

Nel riquadro Causale dovrete selezionare la categoria di lavoratori a cui siete iscritti, operazione molto semplice poiché avrete effettuato l’iscrizione voi stessi in fase d’avvio dell’attività lavorativa.

Si passa poi all’indicazione dell’anno a cui fa riferimento l’importo dei contributi versati, oltre che il trimestre a cui quest’ultimi si riferiscono.

La quarta riga è destinata al numero di matricola INPS dell’azienda, codice che potete trovare facilmente nei documenti fiscali della società, inviati dall’INPS. Si passa poi all’inserimento del CIN e del Codice del Soggetto, altre informazioni che non avrete difficoltà a ritrovare tra i vostri documenti, oppure nelle precedenti dichiarazioni F24.

Infine bisogna indicare il periodo di riferimento, a cui fanno riferimento i contributi dichiarati tramite modello F24, e l’importo dei contributi da versare.

Una volta completati correttamente tutti i campi del modulo dovrete cliccare su Elabora quindi, in pochi secondi, riceverete il vostro codice codeline INPS calcolato in base alle informazioni che avete inserito. Risulta doveroso ricordare che, anche un solo dato sbagliato, potrebbe invalidare il calcolo e non restituire il alcun risultato, o ancora peggio, uno sbagliato.