IPhone Ricondizionati – Cosa Controllare

Abbiamo visto le offerte sullo store di Apple, gli sconti sugli iPhone ricondizionati vanno da un 10 % circa fino addirittura al 40 % in meno sul prezzo di costo di un iPhone nuovo. Una cifra sicuramente non indifferente.

Conviene allora prendere un iPhone ricondizionato, o è meglio acquistare un iPhone nuovo? Ma soprattutto, cosa significa iPhone ricondizionato?

Un iPhone ricondizionato non è altro che un normale iPhone che, per un motivo o per l’altro, è stato prima acquistato e poi restituito perché presenta un difetto e, per non fare attendere la riparazione, è stato sostituito subito con un altro.

L’iPhone consegnato è tornato alla casa madre dove, se il difetto viene sistemato, viene posto in vendita fra i prodotti ricondizionati assieme a quelli che sono rimasti in esposizione e quindi non sono, di fatto, iPhone nuovi, ma iPhone a chilometro zero.

Ovviamente Apple garantisce anche i prodotti ricondizionati, ma vediamo cosa possiamo controllare se lo acquistiamo fisicamente e non online, sempre ricordando che, anche in caso di acquisto online, se difettoso possiamo chiederne la sostituzione.

Controlliamo, a telefono spento, la banda laterale di metallo, le viti di chiusura e la reazione dei vari tasti.

A telefono acceso, guardiamo la schermata di avvio e le immagini, scattiamo una foto e verifichiamo l’assenza di pixel difettosi.

Guardiamo anche il display bianco, per verificare che non presenti le macchie giallognole che si sono presentate su alcuni dispositivi.

A questo punto, verifichiamo auricolare, qualità delle chiamate, funzionamento del GPS e funzionamento della connessione Internet.

Se è tutto a posto, avremo un risparmio che va dal 10 al 40 %. Non male per un piccolo controllare. Una volta a casa, se ci accorgeremo di qualche difetto, potremo comunque sempre portarlo in assistenza, esattamente come un iPhone nuovo.