Ricorso al Prefetto – Modello e Fac Simile

In questo articolo mettiamo a disposizione un modello per il ricorso al prefetto, un fac simile utile in molti casi e in modo particolare per contestare una multa.

Per contestare una multa dobbiamo infatti fare ricorso compilando la nostra dichiarazione e presentandola al Prefetto o al Giudice di Pace.

Una piccola nota in tema di multe su cui non abbiamo intenzione di fare ricorso, è in discussione la proposta, contenuta in un decreto di legge, di dotare i vigili di un terminale POS. Potrebbe essere quindi possibile pagare la multa contestualmente, utilizzando il bancomat ed ottenendo così il 20 % di sconto sull’ importo della multa stessa.

Per fare ricorso, invece, esistono due modalità

Per fare ricorso al Prefetto, occorrerà presentarsi  personalmente oppure inviare raccomandata con avviso di ricevimento al palazzo del governo competente per il territorio su cui siamo stati multati, entro 60 giorni dalla emissione della multa. Il ricorso, in questo caso, va presentato in carta semplice.

Per fare ricorso al prefetto è possibile utilizzare il modulo disponibile tramite questo link.

Il risultato del ricorso sarà comunicato tramite ordinanza. I tempi sono i seguenti, la polizia stradale ha a disposizione sessanta giorni per trasmettere il ricorso alla prefettura, la prefettura ha centoventi giorni per emanare l’ordinanza che deve essere notificata entro centocinquanta giorni.

Importante specificare che, anche se il ricorso sarà respinto, la sanzione pecuniaria non sarà maggiorata.

In alternativa alla presentazione di ricorso in prefettura, chi ha ricevuto una multa che vuole contestare può presentare ricorso anche al giudice di pace competente per il territorio su cui è stata emessa la contravvenzione.

Il ricorso al giudice di pace può essere fatto anche dopo un eventuale parere negativo sul ricorso stesso da parte del prefetto. Per presentare ricorso al giudice di pace, occorre rispettare il termine di trenta giorni dalla notifica della multa o di trenta giorni dalla notifica che il ricorso al prefetto è stato respinto.

Per fare ricorso al giudice di pace è possibile utilizzare il modulo disponibile tramite questo link.

Anche in questo caso, il ricorso va presentato in carta semplice e depositato presso la cancelleria del giudice di pace competente per il territorio oppure inviato tramite raccomandata con avviso di ricevimento.