Esportare Preferiti Chrome – Come Fare

In questo articolo spieghiamo come esportare i preferiti di Chrome, un’operazione che risulta essere piuttosto semplice e veloce.

Se anche voi avete provato Chrome e, per un motivo o per l’altro, avete voglia di tornare a Firefox oppure avete deciso di utilizzare entrambi i browser, una delle operazioni più utili è la possibilità di esportare i preferiti, in modo da poterli comodamente riutilizzare in un altro browser.

Google Chrome mette a disposizione una funzionalità tramite cui è possibile esportare i preferiti, vediamo come utilizzarla.

-Avviamo il browser e facciamo click sulla icona degli strumenti, quella rappresentata da una chiave inglese che si trova in alto a destra.

-Dal menù a discesa selezioniamo la voce Preferiti e poi la voce Gestione preferiti.

-Nella finestra di gestione che si  apre  facciamo click su Organizza e scegliamo la voce Esporta Preferiti. Si aprirà una finestra di salvataggio file dove dovremo inserire il nome del file in cui esportare e la posizione del file. Il file sarà informato HTML, facilmente importabile da altri  browser.

-Facciamo click per salvare il nostro file, che sarà leggibile e modificabile con un semplice editor di testo e che potremo utilizzare anche come file di importazione su Firefox o su Explorer.

Se usiamo Internet Explorer, facciamo click sulla stella che indica i preferiti, scegliamo Aggiungi a preferiti e selezioniamo la voce Importa ed Esporta. Selezioniamo la voce Importa da File e scegliamo il file che abbiamo appena salvato.

Se usiamo Firefox invece, andiamo sul pulsante del browser e scegliamo la voce di menù Segnalibri, poi Visualizza tutti i segnalibri. Facciamo click su Importa e Salva, selezioniamo Importa HTML, scegliamo il nostro file ed avremo i segnalibri anche in Firefox.

Esportare i preferiti da Chrome e importarli negli altri browser è quindi un’operazione semplice e veloce.