Da XPS a PDF – Convertire XPS in PDF

Il formato XPS è il formato XML Paper Specification, ovvero un formato di documenti basato sul più noto XML e fornisce un supporto per la stampa, in questo articolo vediamo come convertire un file da XPS a PDF.

Il formato è stato creato da Microsoft e avrebbe voluto essere un’alternativa al formato PDF, operazione non riuscita anche perché lo standard PDF è ormai largamente diffuso, molto utilizzato e si arricchisce sempre di nuove funzionalità, permettendo di avere una versione in  formato digitale di documenti.

Non essendo riuscito a raggiungere la diffusione sperata dalla Microsoft, il formato XPS potrebbe risultare ai più sconosciuto e, essendo pensato per pubblicare e diffondere documenti, è tra le altre cose un formato non modificabile.

La cosa più comoda da farsi, quando capita di ricevere un documento in questo formato, molto spesso è semplicemente quella di convertirlo in un comodo, conosciuto e diffuso formato PDF. Vediamo comunque come creare e aprire questi file.

Creare un file XPS su Windows Vista o Windows 7 è semplicissimo, non occorre scaricare un programma dedicato, sia con Word che con Open Office, infatti, basterà preparare il nostro documento e stamparlo con la stampante virtuale Microsoft XPS Document Writer. In questo modo, il file viene convertito in XPS e salvato sul PC.

Per aprire un file di tipo XPS su Windows Vista e su Windows 7 basta utilizzare il programma preinstallato XPS Viewer, sulle altre versioni di Windows occorre installare XPS Annotator, che permette di aprire il file XPS per visualizzarlo. Con questo strumento, però, è anche possibile convertire le pagine del documento in immagini, selezionare il testo del documento per poterlo copiare ed incollare in un altro documento, modificare le proprietà, il che lo rende consigliato anche agli utenti di Vista e di Windows 7, visto che con il visualizzatore preinstallato non si può compiere alcune di queste operazioni.

Possiamo comunque convertire il file XPS in PDF direttamente da XPS Viewer che permette, sempre tramite il tasto Stampa, di creare una copia del file in formato PDF, oppure usando programmi come DoPDF, liberamente scaricabili da Internet e molto semplici da utilizzare.