Hard Disk SSD – Come Funzionano

Con il termine hard disk SSD, acronimo di Solid State Drive, si identificano quelle unità di archiviazione che scrivono dati su memorie a stato solido come quelle flash. Concettualmente possiamo accomunare il loro funzionamento a quello delle Pen Drive.
Sono anche definiti hard disk di nuova generazione in quanto i dati vengono salvati in celle e non sul disco , come invece avviene in quelli tradizionali.

Vantaggi hard disk SSD
Gli hard disk SSD ti garantiscono:

Maggiore velocità: in media sono 6/7 volte più rapidi di quelli tradizionali, soprattutto nella scrittura/lettura dei piccoli files. Tale vantaggio è evidente nelle fasi di avvio del PC e nell’installazione delle applicazioni. Anche i tempi di latenza sono estremamente bassi;
Praticità: sono sicuramente più piccoli e quindi facili da trasportare di quelli classici;
Silenziosità: in quanto non costituiti da parti mobili in movimento. È bene specificare che esistono alcuni modelli ad alta capacità che richiedono per il raffreddamento l’installazione di ventole aggiuntive che pregiudicano tale carattere.
Consumi ridotti: quando le memorie SSD non sono in uso, al contrario di quelle tradizionali, non generano calore e pertanto garantiscono un notevole risparmio energetico;
Resistenza: sempre per la mancanza di parti mobili, questi dispositivi sono resistenti a shock termici, altitudini e vibrazioni anche estreme;
Affidabilità: in linea generale i crash si verificano in fase di scrittura e non in fase di lettura come negli hard disk classici. È bene specificare infatti che se il crash avviene in fase di scrittura sarà possibile il salvataggio dei files in un’altra allocazione, mentre se si verifica nel processo di lettura sarà più alta la possibilità di una perdita permanente del dato. Anche da un punto di vista strutturale sono meno soggetti a rottura.
Svantaggi degli hard disk SSD
A fronte dei vantaggi prima elencati, chi adopera queste memorie sosterrà i seguenti svantaggi:

Costi maggiori: attualmente il prezzo di questi dispositivi, di poco inferiore all’ euro per GB, è ancora alto. Infatti il costo per gli hard disk tradizionali è di circa 0,10 euro per GB;
Cicli di scrittura limitati: le celle degli hdd ssd possono essere scritte/lette un numero finito di volte;
Perdita di prestazioni: quando i files memorizzati occupano uno spazio prossimo alla capienza massima.
Consigli hard disk SSD
Per ottimizzare le prestazioni di questi dispositivi nel lungo periodo ti consiglio di adoperare la funzionalità TRIM del sistema operativo per cancellare i dati, così da garantirti prestazioni sempre performanti del dispositivo.