Il piccolo cubo di Shuttle

shuttle_sn78sh7La Shuttle, azienda leader nel settore informatico, si è da tempo ritagliata un buono spazio nel settore dei miniPC, dove il denominatore comune è dato dal formato SFF (Small Form Factor) dei case, spesso amichevolmente chiamati cube-PC per la loro forma che si avvicina a quella di un cubo.

L’azienda asiatica, che ha il suo cuore europeo in Germania, è specializzata in questo tipo di soluzioni che, sulla base dell’hardware impiegato, possono andare a coprire praticamente tutti i settori del mercato.

La proposta dell’ultima ora è SN78SH7, appartenente al segmento Home Media dell’azienda taiwanese, destinato ad integrare i processori AMD su socket AM2+. La scelta di optare per questa piattaforma va ricercata nell’ottimo bilanciamento tra prestazioni e prezzo. Anche in questo prodotto, come in ogni altro dell’azienda, il barebone è configurabile e l’operazione si può compiere anche online, attraverso un applicativo messo a disposizione sul sito web ufficiale.

La confezione ricalca la forma  del chassis H7, che dà anche parte del nome al sistema e che appartiene alla serie Glamor. Al suo interno, la dotazione è veramente ridotta all’essenziale, dal momento che tutto ciò che serve è già presente all’interno del case, addirittura cablato, come vedremo tra poco.

Nell’imballo trovano infatti posto solo un CD-Rom contenente i driver, la quick guide in varie lingue (tra cui l’italiano), un cavo IDE per l’utilizzo di un lettore ottico o un hard disk basati sullo standard ormai soppiantato dal SATA ed un adattatore valore che lo rende ampiamente trasportabile nel suo involucro, dotato di maniglia in materiale plastico.