Microsoft espelle 600000 utenti di Xbox Live


Microsoft ha espulso 600000 utenti di Xbox Live negli Stati Uniti e in Canada che sono stati identificati come possessori di console modificate.

Sembra comunque che non sia finita qui, secondo le voci l’intenzione di Microsoft è quella di disabilitare oltre un milione di account.
Il prossimo obiettivo dell’azienda potrebbe quindi essere l’europa.

La conseguenza della decisione di Microsoft è stata un elevato numero di chiamate al servizio di assistenza da parte di clienti arrabbiati ma l’obiettivo dell’azienda rimane quello di eliminare la pirateria dal mondo delle console.

La notizia positiva per gli utenti bannati è che l’espulzione è legata alla console, utilizzando una console in regola possono essere riammessi al servizio.