Windows 7E, si o no?

microsoftSembra che Microsoft abbia preso la sua decisione, riguardo alle versione di Windows 7 senza browser, e quindi senza Internet Explorer, destinata all’Europa.

Windows 7E, quindi, non si farà.

Microsoft ha così fatto un passo indietro rispetto alle decisione dello scorso giugno, con la quale l’azienda aveva deciso di venire incontro alle preoccupazioni della Commissione Europea, la quale temeva che Microsoft stesse distorcendo al competizione nel mercato dei browser, integrando Internet Explorer dentro Windows, che attualmente è il sistema operativo dominante nel mercato dei pc.

In risposta a questi timori Microsoft stava portando avanti due progetti paralleli per l’Europa.

Il primo prevedeva appunto la vendita di Windows 7 nella versione E, ovvero senza browser, lasciando coì l’utente libero di decidere quale browser scaricare, mentre il secondo integrava browser e sistema operativo, con la possibilità però di avere una pagina iniziale dalla quale era possibile disistallare Explorer e installare un browser concorrente come Firefox, Safari, Opera, Chrome e altri.

La Commissione aveva reagito favorevolmente al secondo piano e meno al primo, riservandosi però la possibilità di pronunciarsi definitivamente in un secondo tempo.  Microsoft, non ha però aspettato la decisione definitiva della Commissione eha deciso di cancellare il piano ‘Windows 7E’: l’unico piano per l’Europa resta quello con il ‘ballot screen’. La decisione è stata annunciata su un blog di Microsoft da un vice president della società, Dave Heiner.

“Le preoccupazioni dei partner e dei costruttori di pc sono state decisive – scrive Heiner -: molti erano preoccupati dei problemi pratici del dover cambiare in corsa la versione di Windows per l’Europa, sia in termini logistici che di confusione nei consumatori”.

Il 22 ottobre quindi Microsoft inizierà a vendere in tutto il mondo la stessa versione di Windows 7 con Internet Explorer, con la sola aggiunta in Europa del ‘ballot screen’.