Rimuovere il Bootloader di Linux dopo che è stata rimossa la partizione Linux


Spesso nei computer viene creata una configurazione dual boot in modo da avere la possibilità di avviare Windows e Linux.

Se si decide di eliminare la partizione Linux utilizzando Gestione Disco da Windows, il BootLoader di Linux continua a apparire all’avvio ma visto che la partizione Linux non esiste più il sistema non funziona correttamente.

Per eliminare il Bootloader di Linux è possibile usare il cd di avvio di Windows.
Se si usa il cd di avvio di Windows XP è necessario entrare nella Recovery Console digitando R e selezionare la propria installazione di Windows.
Per eliminare il bootloader Linux bisogna digitare il comando fixmbr.

Se si usa il cd di avvio di Windows Vista è necessario cliccare su Repair Computer e cliccare su Command Prompt.
Per eliminare il bootloader Linux bisogna usare il comando bootsect /nt60 SYS /mbr.