Archivio Categorie: Download

Recuperare Dati Inserire in un Modulo con Firefox

Se la nostra passione è registrarci in ogni sito o servizio di internet in modo da avere una collezione completa, o semplicemente ci scriviamo spesso su forum, social network, e qualsiasi altro servizio che richieda registrazione, ci sarà capitato più o meno spesso di compilare tutti i campi di un form, e quindi premendo il pulsante “avanti” o “next” succede qualcosa di inaspettato, il browser mostra una bella schermata di avviso che ci mostra un criptico messaggio di errore, e il tutto si chiuderà sotto i nostri occhi, dopo aver speso 10 minuti a compilare quel dannato form interminabile, dovremo quindi ricominciare tutto da capo.

Invece ci sono casi un po’ meno gravi, dove però la causa è sempre la stessa, azzerare i form compilati, ad esempio premendo sempre su quei pulsanti per proseguire con la registrazione, avviene una piccola disconnessione al server mostrando la classica schermata di pagina inesistente, quindi tornando indietro o riaggiornando la pagina ritorneremo al form, oramai completamente vuoto, anche in questo caso dunque dovremo ricominciare da zero.

I problemi che potrebbero portare all’azzeramento i un form sono tanti e tutti imprevedibili, se dunque abbiamo avuto problemi di questo tipo possiamo risolvere utilizzando il plugin per firefox che vi stiamo per presentare, esso infatti grazie ad un database riuscirà a memorizzare ogni cosa scritta in un campo del form, già appena cominceremo a scrivere all’interno di esso, in questo modo ogni cosa verrà memorizzata fino all’ultima lettera, e se dovessimo ritrovarci nella situazione sopra descritta i form saranno ripristinati come li avevamo lasciati, e dunque potremo riprendere la loro compilazione da dove eravamo rimasti.

Il plugin si chiama Lazarus Form Recovery e possiamo scaricarlo da questa pagina.

Come sempre dunque la soluzione a molti problemi si trova proprio in un semplice plugin appositamente creato per firefox, rendendo quest’ultimo un browser sempre più completo.

Per scaricare il plugin basta premere il pulsante verde “download” e quindi salvarlo ed aprirlo, firefox installerà automaticamente il tutto.

A questo punto quando compileremo un form, dovesse succedere qualcosa basterà ritornare nel form e premere il tasto destro del mouse su ogni campo, quindi selezionare “recover form” e dunque il testo che avevamo inserito.

Oltre a ripristinare form potremo anche ripristinare eventuale testo scritto in un editor di testo. Accedendo alle opzioni del plugin potremo impostare il tempo che il plugin terrà memorizzati questi dati per poi cancellarli automaticamente.

Altre opzioni ci consentono invece di proteggere il ripristino dei campi tramite password, così da essere sicuri che solo noi potremo accedere ai dati scritti da noi stessi nelle varie registrazioni online.

Previsioni del Tempo sul Desktop

Le previsioni del tempo trasmesse in tv da tempo, ci hanno oramai abituato a seguirle costantemente, soprattutto nei giorni che precedono giornate di feste, dove in genere si va in campagna a fare un picnic, sperando dunque che ci sia una bella giornata soleggiata.

Ovviamente ogni programma dice la sua, e spesso questi entrano in contrasto tra loro dando delle previsioni completamente opposte, e ancora più spesso nessuno ci azzecca, questo perché sono appunto delle previsioni effettuate al momento, non possono dunque prevedere eventuali variazioni di temperatura, e spostamento delle nuvole che accadono la notte.

Per avere sempre previsioni aggiornate, anche la notte, se siamo svegli, possiamo utilizzare il programma gratuito The weather channel desktop scaricabile dal sito ufficiale. The weather channel desktop è un programma che ci permette di accedere ad un portale dedicato al mondo della meteorologia, dove saranno visualizzati numerose informazioni su tempo meteorologico, temperature, umidità, direzione del vento, l’ora in cui sorge e tramonta il sole, e la fase lunare.

Tutto ciò per la città che selezioneremo subito all’avvio del programma, scegliendo di vedere le previsioni delle prossime ore, quelle dei prossimi giorni, e quelle del weekend. Il portale ci permette anche di visualizzare numerosi video da tutto il mondo di uragani, tempeste, cicloni, e molte altre devastanti forze naturali che la natura ha creato.

Su weather channel desktop è presente anche una mappa interattiva che permette di visualizzare ogni parte del mondo semplicemente cliccando su di essa con il mouse e trascinando dunque la mappa, possiamo anche regolare il livello di zoom fino a vedere con precisione abitazioni, auto, alberi e tutto ciò che normalmente vediamo se usciamo fuori casa (ovviamente il tutto non sarà in tempo reale, esattamente come succede con google earth, il famoso software che permette la visione di tutto il mondo, quello che vediamo sono solo fotografie effettuate in elicottero).

Possiamo anche avviare una simpatica animazione che mostra le nuvole in movimento, oppure selezionare una modalità di visione da satellite, cambiando in pratica lo sfondo della mappa da azzurro (giorno) a nero (notte). Sulla mappa possiamo anche scegliere di visualizzare numerosi punti di interesse tra cui aeroporti, campi da golf, attrazioni, laghi ecc.

Se vogliamo poi mettere alla prova le nostre conoscenze sugli eventi meteorologici più importanti accaduti in tutto il mondo, l’opzione “weather trivia” ci permette di farlo ponendoci diverse domande e 4 possibilità di risposta per ognuna di essa.

Programma per Gestire il Monitor

Molte volte, quando lasciamo la nostra postazione al computer, per pigrizia, o per qualsiasi altro motivo ci passi per la mente, lasciamo il monitor completamente acceso, senza che esso faccia praticamente nulla.

Lasciare continuamente il monitor acceso, non comporta danni al monitor stesso in quanto i monitor recenti sono costruiti con tecnologie che ne garantiscono le migliori prestazioni, quello che peggioreremo tenendo sempre il monitor acceso sarà sicuramente la nostra bolletta di energia elettrica, e dunque di conseguenza anche il nostro portafogli.

Tutto ciò perché non abbiamo voglia di premere un pulsantino proprio nel monitor stesso. In tutti quei casi però in cui la nostra postazione sia lontana dal monitor, per esempio perché ne abbiamo uno bello grande attaccato alla parete, alzarsi per spegnerlo può essere faticoso.

Se invece potessimo spegnere il monitor direttamente da pc, ed eventualmente bloccare anche qualsiasi riproduzione audio che stavamo ascoltando, non solo risparmieremmo forze ma risparmieremo anche energia elettrica, e dunque le nostre bollette saranno sicuramente minori.

Per far ciò, vi stiamo presentando un programma molto utile che ci permetterà di spegnere automaticamente il nostro monitor semplicemente premendo unacombinazione di tasti dalla tastiera del computer inoltre potremo attivare alcune opzioni aggiuntive che, con la stessa pressione di tasti, potremo cambiare il nostro stato su google talk, oppure arrestare le riproduzioni audio di windows media player, winamp ecc.

Il programma si chiama Monitor Es, e possiamo scaricarlo gratuitamente cliccando qui.

Una volta installato potremo visualizzare il suo funzionamento dall’icona a forma di “mondo germogliato” sulla tray icon, quindi dalle due opzioni principali presenti nella piccola finestra del programma potremo decidere se spegnere il monitor, oppure attivare solamente lo screensaver.

Premendo su option invece potremo attivare le funzioni aggiuntive, e cioè quella che ci permette di arrestare i contenuti multimediali in riproduzione, quella che cambia il nostro stato in google talk, oppure quella che ci permette di avviare MonitorEs contemporaneamente all’avvio del computer. La combinazione per attivare le funzioni è CTRL+ F2.

Molto interessante.

Come Controllare Prestazioni del Computer

Quando utilizziamo il computer per svolgere le normali operazioni, ad esempio navigare in rete, utilizzare vari programmi, giocare, chattare leggere email e qualsiasi altra operazione, il nostro computer, anche se non sembra, lavora decisamente tanto, soprattutto se svolgiamo tante operazioni tutte in una volta, in questo caso, se il nostro computer non è proprio recente, potremo arrivare alla situazione critica di rallentamento del sistema, e addirittura in certi casi al totale blocco del computer, costringendoci a riavviare e dunque riprendere con il normale utilizzo.

Tutto ciò accade perché i computer hanno delle risorse di sistema da distribuire ai vari programmi e processi in esecuzione, se la richiesta di risorse hardware è molto di più rispetto a quella disponibile accadrà la situazione sopra descritta, cominceremo ad avvertire delle sofferenze da parte del computer, rallentamenti vari, e strani rumori provenienti dall’hard disk, questo accade perché la memoria RAM, essendo insufficiente a garantire il funzionamento di tutti i programmi, viene messa in secondo piano ed il sistema operativo tenterà di utilizzare il nostro hard disk come memoria virtuale, il cosiddetto file di paging, ma questo essendo molto più lento della RAM provoca il rallentamento dell’intero sistema.

Se dunque vogliamo vedere in che condizioni è il nostro computer possiamo utilizzare delle utility che permettono di monitorare l’intero sistema, in modo tale da visualizzare la memoria totale utilizzata e quella disponibile, l’utilizzo della cpu, ed altre preziose informazioni, il monitoraggio ci permette di vedere quando al nostro computer cominceranno a mancare le prime risorse, in modo tale da porre rimedio prima che la situazione peggiori.

L’utility che stiamo per presentarvi svolgerà proprio questo compito, tramite una barra orizzontale, da posizionare in qualsiasi punto dello schermo, potremo vedere in tempo reale tutto quanto riguarda le prestazioni del computer, tramite delle percentuali di utilizzo e delle barre grafiche.

Il programma si chiama Moo0, e possiamo scaricarlo da questa pagina.

Il programma è disponibile sia in versione installabile, sia in versione portatile, scaricando dunque quest’ultima, una volta cliccato sul file eseguibile il programma si avvierà immediatamente, la sua relativa icona sarà visualizzata in basso a destra nella tray icon, e sullo schermo apparirà la barra su cui saranno visualizzate informazioni riguardo la memoria disponibile e quella utilizzata, la temperatura del processore, l’utilizzo della cpu, quello dell’HD, e tante altre voci.

Premendo con il tasto destro sulla barra potremo impostare alcune opzioni tra cui la dimensione, lo stile grafico, cambiare skin o impostare il programma in auto avvio.

Come Eliminare Programmi dall’Avvio Automatico

Abbiamo più volte detto che un pc ordinato, pulito, con pochi programmi installati, è decisamente molto più veloce rispetto ad uno disordinato e pieno zeppo di file e programmi installati.

La cosa da tenere in mente è che anche se installiamo e scarichiamo file, bisogna ogni tanto verificare che il disco non sia troppo frammentato, infatti come tutti sappiamo un disco frammentato peggiora non solo le prestazioni del disco stesso, ma anche di tutto l’intero computer, come sappiamo infatti la frammentazione non è altro che la scorretta disposizione dei frammenti di file nell’hard disk, quindi quando andiamo ad aprire un qualsiasi file, l’hard disk deve andare a cercare questi frammenti e dunque riunirli per permetterci di visualizzare quel determinato file sullo schermo, è proprio quello il tempo in cui diciamo la classica fase “che lentezza che ha questo computer…” per ovviare a questo inconveniente dobbiamo de frammentare il disco, utilizzando l’utility di windows o altri specifici programmi.

Un’altra cosa che rallenta notevolmente il pc, sia in avvio che durante l’utilizzo è la quantità di programmi che si avviano automaticamente con il sistema, molti programmi infatti una volta installati si auto configurano in modo da partire automaticamente, se ciò dunque si ripete per tutto quello che scarichiamo allora la situazione è da gestire. Per poter disabilitare programmi dall’auto avvio si utilizza MSconfig, utility di windows, di cui abbiamo spiegato l’utilizzo in questo articolo.

Utilizzando MSconfig però rimane un problema, quello che i programmi verranno solo disabilitati, ma resteranno comunque in lista auto avvio, se dunque vogliamo proprio sbarazzarcene, in modo tale da eliminarli da MSconfig, dobbiamo utilizzare Msconfig cleanup, che possiamo scaricare da questa pagina.

Msconfig ci permette di togliere i programmi che non ci interessano, dal menu di msconfig, attenzione solo dal menu, il programma non verrà disinstallato, quindi una volta disabilitati quelli che non ci interessano con l’originale msconfig, apriamo il cleanup.

Sulla schermata saranno presenti tutte le voci relative ai programmi che abbiamo disabilitato, quindi selezioniamo quelli che vogliamo eliminare spuntando la relativa casella affianco, e quindi premiamo su “clean up selected” le voci saranno definitivamente eliminate dal menu “boot” di msconfig, e non vi daranno più fastidio.

Come Cambiare Risoluzione dello Schermo in Modo Veloce

Quando scarichiamo dei giochi o programmi vecchi di alcuni anni spesso abbiamo problemi di visualizzazione in quanto essi non sono compatibili con le alte risoluzioni grafiche che oggi i nostri monitor sono in grado di raggiungere.

Quindi normalmente per poterli far girare normalmente sul nostro computer, è richiesto il cambio di risoluzione continuo. Per cambiare risoluzione allo schermo in genere ci si affida all’opzione integrata nel sistema operativo utilizzato ad esempio su windows xp basta visualizzare il desktop e quindi premere su un punto vuoto con il tasto destro del mouse.

Dalla tendina che si aprirà selezionare “proprietà” a questo punto si aprirà la scheda proprietà dello schermo. Basterà dunque spostarci nella scheda “impostazioni” e dunque regolare la risoluzione dello schermo agendo sullo slide in basso a sinistra.

Questa dunque è la procedura per quanto riguarda Xp, dunque è chiaro che per ripristinare la risoluzione allo stato in cui era è necessario ripetere tutto il procedimento dall’inizio.

Se giochiamo spesso a questo presunto gioco vecchiotto, è intuibile che dovremo ripetere più volte questa operazione, perdendo del prezioso tempo che potremmo invece dedicare al gioco stesso.

Per ovviare a questo problema ci viene incontro una piccola utility che ci permetterà di cambiare risoluzione in qualsiasi momento tramite una semplice selezione, esso infatti si piazzerà nella tray icon di windows, per cambiare risoluzione dunque dovremo semplicemente andarci sopra con il mouse e dunque scegliere la risoluzione voluta dalla lista.

Il magico programmino si chiama Multires, e possiamo scaricarlo cliccando direttamente suquesto link. Utilizzando MultiRes dunque potremo cambiare in modo molto semplice e in qualsiasi momento la risoluzione del nostro monitor, così da poter avviare applicazioni e giochi che non supportano risoluzioni elevate o alcune impostazioni di colore.

Infatti con MultiRes non solo potremo cambiare la risoluzione, ma anche scegliere la tipologia di colore a 16 o 32 bit, e inoltre potremo cambiare la frequenza di aggiornamento scegliendola tra 60, 70, 72, e 75.

Tutto questo accedendo al menu di MultiRes, cliccando sulla sua relativa icona, a forma di schermo, sulla tray icon di windows, una volta che ci cliccheremo su con il mouse si aprirà il suo menu contenente tutte le varie risoluzioni che potremo utilizzare, per cambiare invece frequenza di aggiornamento basterà premere sulla relativa funzione in alto nel menu, e quindi scegliere quella preferita.

Il software è completamente in italiano quindi le varie opzioni saranno ancora più comprensibili.

Come Deframmentare l’Hard Disk

In molti conosceranno il programma Jkdefrag, questo permette di effettuare delle deframmentazioni daffero ottimali del disco fisso, facendo il tutto con tempi relativamente brevi, molto più dei propri concorrenti.

Sappiamo tutti quanto sia importante deframmentare saltuariamente il nostro disco fisso, in modo da riordinare i vari pezzi di file e dunque velocizzare di molto l’accesso al disco fisso da parte delcomputer, e di conseguenza anche quest’ultimo risulterà più veloce e stabile.

Jkdefrag dunque è stato fino ad oggi uno dei programmi più potenti tra quelli gratuiti, che permetteva di eseguire delle deframmentazioni in modo ottimale, e a differenza di altri software simili, faceva il tutto molto più velocemente, in genere infatti eseguire una deframmentazione approfondita del sistema richiede una non indifferente quantità di tempo, Jkdefrag invece, quasi riesce a dimezzare i tempi di lavoro, senza per questo tralasciare la qualità.

Ora Jkdefrag cambia nome, ma fortunatamente le funzioni e soprattutto la qualità rimangono sempre quelle, promettendo ugualmente deframmentazioni efficienti e veloci, il nuovo nome di jkdefrag è My Defrag, e possiamo scaricarlo gratuitamente cliccando direttamente qui.

Se dunque il programma standard di windows non ci soddisfa, magari per l’enorme quantità di tempo che è necessario per poter completare l’operazione, oppure per l’efficienza di esso che per i nostri gusti non è proprio eccezionale, possiamo utilizzare diverse applicazioni che ci permettono proprio di deframmentare i nostri hard disk gratuitamente, tra tutti quelli provati mydefrag è davvero quello che lavora meglio, sia per quanto riguarda la qualità che la velocità.

Una volta installato il programma verranno create diverse icone nel relativo collegamento nel menu start, ognuno di essi ci permetterà di avviare solo un analisi dei dischi, oppure solo la deframmentazione oppure ancora avviare un’ottimizzazione completa del disco, per avviare dunque ognuna di essa basterà premere sul relativo collegamento.

Una volta avviato ciò che vogliamo, ad esempio solo la deframmentazione, si avvierà il programma vero e proprio mostrando una schermata con delle righe colorate, queste indicano proprio che la deframmentazione è stata avviata.

Per gli utenti più esperti possiamo utilizzare my defrag anche con degli script, in modo da far svolgere particolari funzioni, tutti gli script che potremo utilizzare sono visualizzati direttamente all’interno della guida, presente insieme agli altri collegamenti, sempre nel menu start.

Programmi per Controllare Spese Auto

Sappiamo tutti quanto ci costi mantenere al giorno d’oggi un’auto, c’è da fare il bollo, l’assicurazione, inoltre sono richiesti interventi di manutenzione regolari come revisioni cambi d’olio e molte altre cose che se non eseguite possono compromettere il normale funzionamento del veicolo e rischiando dunque che un giorno all’altro ci lasci per strada. Ricordare tutte le date riguardanti scadenze di assicurazione, o quando sarà il prossimo cambio olio non è cosa semplice, anche perché come detto su le operazione da effettuare per la manutenzione di un auto sono tante.

Potremo semplicemente utilizzare un calendario, ma considerando che oramai su internet è possibile trovare praticamente qualsiasi programma per qualsiasi genere di operazione, è facile immaginare che esista anche un programma appositamente creato per svolgere questo compito, cioè ricordarci scadenze e date di manutenzione.

Il programma di cui stiamo parlando è My Car Monitor, sviluppato da SimADCom e scaricabile aquesto indirizzo.  Il software è totalmente gratuito e disponibile anche in italiano. All’avvio del programma verrà immediatamente avviata una configurazione guidata che ci permetterà di aggiungere un veicolo, se possediamo più auto possiamo inserirle tutte, e per ognuna di esse ci verrà chiesto di inserire un nome specifico, possiamo mettere marca e nome del veicolo, oppure, come suggerito da My Car Monitor, il proprio numero di targa.

Per ogni auto inserita dovremo compilare una scheda che funge da carta d’identità dell’auto, simile al classico libretto di circolazione, dove dovremo indicare diversi aspetti della nostra auto tra cui: specifiche sul consumo carburante, produttore, anno, colore, modello, ID del telaio, cilindrata, classe motore, e molte altre descrizioni, tra cui anche quella di inserire eventuali date per la garanzia, se è ancora presente. Non sarà comunque obbligatorio compilare tutti i campi.

Saremo dunque pronti ad inserire tutto ciò che dobbiamo ricordare in My Car Monitor. Sul menudi sinistra sono presenti diverse opzioni: “Main” ci permette di inserire delle immagini del nostro veicolo. “maintance” è riservato a tutte le operazioni di manutenzione, quindi revisione cambi d’olio, gonfi aggio ruote ecc. “Accident” è lo spazio riservato alla descrizione di tutti i sinistri stradali che disgraziatamente abbiamo provocato o ci hanno provocato. “Payment” è dove creeremo i nostri promemoria per i pagamenti di qualsiasi spesa da sostenere per il mantenimento dell’auto.

My Car Monitor possiede tantissime altre opzioni che è impossibile descriverli tutti quì. Una nota negativa però è che pur selezionando la lingua italiana moltissime voci rimarranno in inglese.

Creare Cartelle In Modo Veloce

Se siamo dei puri maniaci dell’ordine sicuramente il nostro computer sarà altrettanto ordinato. Quale modo migliore per essere ordinati se non creare cartelle specifiche per ogni tipologia di file o programmi.

Ad esempio potremmo catalogare tutte le varie tipologie di programmi o giochi secondo la loro categoria di appartenenza, tutti i programmi di sistema sulla cartella programmi di sistema tutti i vari player nella cartella “player multimediali, e così via, stessa cosa vale per i videogiochi, magari classificandoli per il loro genere di gioco.

Questo modi di gestire il contenuto dell’hard disk ovviamente prevede la creazione di numerose cartelle, che se fatto manualmente potrebbe portarci via diverso tempo, inoltre se vogliamo creare centinaia di cartelle il tempo sarebbe praticamente infinito.

Oggi vi vogliamo parlare di un programma molto semplice che vi aiuterà nella creazione di cartelle, anche numerose, semplicemente con una sola pressione di un pulsante, basterà infatti inserire un prefisso ed un suffisso che le cartelle avranno, e dunque il nome, così facendo verranno create un determinato numero di cartelle che apparterranno alla categoria appena impostata.

Il programma si chiama New Folder Wizard, e lo troviamo gratuitamente cliccando qui.

New Folder Wizard non necessita di installazione, una volta scaricato basterà avviarlo per utilizzarlo immediatamente. Il tutto si risolve con pochi e semplici passaggi, che ci permetteranno alla fine di creare numerose cartelle di una categoria o sottocategoria, contraddistinte ognuna da un prefisso e suffisso da noi determinati, ovviamente il numero di cartelle da creare dovrà essere impostato da noi, scegliendo un numero compreso tra 1 e pensate un pò, 20 mila. Esatto con New Folder Wizard potremo creare fino a 20 mila cartelle con una semplice pressione di un tasto.

La schermata principale è molto intuibile. Innanzitutto dovremo scegliere la cartella dove creare tutte le altre cartelle che vogliamo, e quindi passare ad inserire un prefisso ed un suffisso, questi rispettivamente precederanno e seguiranno il vero nome della cartella.

Impostiamo quindi il numero delle cartelle che vogliamo creare, se vogliamo possiamo caricare anche un file di testo così da prelevare il nome delle cartelle direttamente da quest’ultimo. Per vedere come saranno visualizzati i nomi nelle varie cartelle premiamo il pulsante preview se dunque i risultati ci soddisfano premiamo su create e quindi attendiamo l’operazione di creazione delle cartelle.

Gestire l’Avvio Automatico dei Programmi

Quando installiamo tanti programmi, sappiamo tutti che molti di questi vanno a posizionarsi direttamente in auto avvio, e programma dopo programma appesantiremo sempre più l’avvio del sistema operativo, fino a perdere gran parte del tempo solo per avviare il computer.

Dunque dovremo limitare tutto questo stando attenti a tutti i programmi che vogliamo solo provare che essi non vadano a piazzarsi nell’auto avvio, andando ad appesantire ulteriormente il Pc.

Se comunque notiamo che si avviano programmi che non ci interessano dobbiamo dunque eliminarli dall’auto avvio, questo possiamo farlo utilizzando l’utility integrata di windows, la famosa configurazione di sistema, accessibile tramite la digitazione di “msconfig” nel campo “esegui” di windows. Una volta digitato dunque si avvierà la configurazione di sistema. In alto sono presenti varie tab tra cui “avvio” basterà dunque spuntare la casella relativa al programma che vogliamo disabilitare, e dunque confermare il tutto.

Questa dunque è l’unica possibilità che abbiamo per disabilitare l’auto avvio dei programmi, ma utilizzando questo metodo l’unica cosa che potremo fare è abilitare o disabilitare i programmi.

Se invece volessimo gestire ancora più approfonditamente questa funzione, ad esempio impostare delle priorità per ogni programma aperto, oppure impostare dei ritardi in modo tale da far aprire i programmi poco alla volta, senza caricare il nostro computer, cosa dovremmo fare.

Fino ad oggi non si è mai sentito nulla del genere, appunto, fino ad oggi, infatti con la semplice applicazione che vi stiamo proponendo riusciremo a fare questo e anche altro, gestiremo gli avvii automatici dei programmi in modo molto più approfondito rispetto a quanto potremo fare con l’utility di windows, infatti come già detto potremo assegnare dei ritardi di avvio ad un particolare programma, in modo tale da dare al computer il tempo di aprire gli altri.

Il programma prende il nome di Oolauncher, è gratuito e scaricabile direttamente da qui.

Una volta avviato partirà subito la schermata del programma, infatti il tutto è portatile e non richiede installazione. Sulla sinistra saranno presenti tutti i programmi che partono in automatico, selezionando uno di questo potremo gestirlo utilizzando le opzioni presenti a destra.

Su “launching style” imposteremo un tempo di attesa espresso in secondi, mentre su “windows show style” potremo scegliere la modalità di visualizzazione delle finestre avviate, e impostare delle priorità di apertura.

1 2 3 4 5 111