Archivio Categorie: Recupero Dati

Come Recuperare File Cancellati – Recuva

Quante volte ci è capitato di eliminare un file per errore, in questa guida spiegheremo come recuperare un file cancellato per errore. Esistono diversi programmi che permettono di accedere alla memoria secondaria del pc consentendo un recupero tempestivo dei dati, prima che essi vengano distrutti completamente diventando irrecuperabili. Senza spendere ulteriori parole cominciamo ad elencare quali sono i modi per recuperare file cancellati.

Tra i programmi gratis per recuperare file cancellati possiamo consigliare Recuva, software semplicissimo da utilizzare e neanche tanto pesante per dimensioni e richiesta di prestazioni CPU.

Una volta installato il programma avvialo tramite l’icona desktop oppure selezionatelo da tutti i programmi sotto il menù Start. Ora avendo aperto la finestra principale di Recuva ci troviamo davanti alla schermata di presentazione, cliccando su avanti accederemo alla parte funzionale del programma. Ora tocca selezionare quale tipologia di file deve essere recuperata dal cestino o da supporti esterni, la scelta comprende tutti i tipi di file dalle immagini ai documenti, se non ricordate il formato esatto potete selezionare l’ultima opzione Mostra Tutti per vedere tutti i file eliminati recentemente e selezionare poi quello che interessa.

Ora bisogna mettere la spunta al percorso in cui ricercare il file cancellato per errore, una volta selezionato correttamente il percorso cliccate su Avanti quindi su Avvia. Partirà l’analisi del percorso scelto ed al termine del processo verranno mostrati tutti i risultati disponibili, vi troverete di fronte ad una lista di file con le relative estensioni, una volta individuati quelli che vi servono dovete porre la selezione sulla parte sinistra della finestra e quindi cliccare su Recupera, verrà ora mostrata la richiesta di selezione per la destinazione del file, vi consigliamo di scegliere il desktop per rintracciarlo facilmente. Il file potrà in seguito essere spostato in altre cartelle, comunque qualsiasi destinazione verrà destinata al file il risultato del recupero non verrà compromesso.

Piccolo chiarimento riguardo il sistema di recupero riguarda lo stato dei file trovati, una volta comparso l’elenco dei risultati della ricerca per un determinato percorso avrete file con icone verdi che sono recuperabili al 100%, altri con icona arancione probabilmente danneggiati e alcuni con icona rossa non recuperabili. Il consiglio che possiamo darvi è quello di effettuare l’operazione di ripristino il più repentinamente possibile, col passare dei giorni infatti le probabilità che il file risulti essere intatto si riducono sensibilmente. Per altre informazioni riguardo Recuva e le sue procedure di ripristino vi invitiamo a consultare la sezione aiuto del sito ufficiale, le modalità di ripristino potrebbero differire da quelle spiegate in questo articolo, molto dipende dall’aggiornamento del programma che potrebbe richiedere passaggi diversi da quelli elencati.

Recuperare Partizioni Cancellate con EASEUS Partition Recovery

In un articolo precedente abbiamo visto quali sono i migliori programmi gratis per recuperare i file cancellati, in alcuni casi si ha però la necessità di recuperare un’intera partizione.

Tra gli strumenti migliori per recuperare partizioni cancellate troviamo sicuramente EASEUS Partition Recovery, un programma gratis per Windows che permette di eseguire questa operazione in modo piuttosto semplice.

Vediamo più nel dettaglio come funziona. Come prima cosa bisogna scaricare l’applicazione dal sito e effettuare l’installazione.
A questo punto è possibile avviare il programma e seguire la procedura guidata, nelle prima fase viene chiesto di selezionare il disco in cui si trova la partizione cancellata da recuperare.

Una volta fatto questo, è necessario selezionare in che area del disco eseguire la ricerca della partizione.
Risulta possibile effettuare la ricerca su tutto il disco, solo nello spazio libero, solo in quello utilizzato o in settori specifici.
Solitamente sceglieremo l’opzione Search Unallocated Space, in modo da cercare la partizione cancellata nello spazio che adesso risulta essere libero.

Nella fase successiva, è necessario decidere se effettuare una ricerca veloce o completa. Il consiglio è di provare prima la modalità veloce e in seguito, se il primo tentativo non ha avuto risultati, la modalità completa che richiede più tempo.

Al termine dell’operazione viene mostrato l’elenco di partizioni trovate, risulta quindi possibile scegliere la partizione da ripristinare e avviare l’operazione cliccando il pulsante Proceed.

EASEUS Partition Recovery è quindi uno strumento molto semplice da utilizzare, non sempre è possibile recuperare una partizione cancellata ma tramite questo programma è possibile ottenere risultati interessanti.

Recuperare Dati Cancellati – Undela

Abbiamo parlato spesso di programmi per recuperare file cancellati e oggi presentiamo un’altro strumento che permette di recuperare i dati cancellati in modo piuttosto semplice e veloce.

Si tratta di Undela, un programma gratis disponibile per Windows e Linux che permette di ripristinare i file eliminati e che supporta diversi tipi di file system come NTFS, FAT32, Ext3, Ext4 e XFS.

L’interfaccia risulta essere divisa in tre parti, a sinistra sono presenti i vari dischi collegati al computer, al centro troviamo il contenuto del disco selezionato che è possibile recuperare e a destra possiamo visualizzare i file presenti nelle cartelle.

Nella barra degli strumenti troviamo tre pulsanti, Scan, Full Scan e Advanced Scan, tramite i quali è possibile eseguire le diverse modalità di scansione.
La modalità Advanced Scan è quella che permette di eseguire la scansione più approfondita ma che richiede anche più tempo per essere completata.

Selezionando uno dei dischi e premendo il pulsante associato a una delle scansioni, viene avviata l’operazione. Al termine sono mostrate le cartelle che contengono i dati cancellati che è possibile recuperare.
Una funzionalità interessante del programma è rappresentata dalla possibilità di visualizzare un’anteprima dei documenti prima di effettuare il recupero.

Undeleta può essere utilizzato anche per recuperare i dati che si trovano su dispositivi come dischi usb, SD card, CF card e MS card. Si tratta quindi di un programma per il recupero dati piuttosto interessante e veloce.

Recuperare le Foto Cancellate dalla Fotocamera – PhotoRec

PhotoRec è un programma gratis tramite cui è possibile recuperare foto cancellate dalla fotocamera in modo molto semplice, indipendentemente dal fatto che siano JPG o RAW. Si tratta quindi di uno strumento molto utile quando le foto vengono eliminate per sbaglio.

Per aumentare le possibilità di recupero, è importante evitare di utilizzare la memoria SD dopo che è stata effettuata la cencellazione. In questo modo si evita che i dati eliminati siano sovrascritti e diventino quindi non recuperabili.

Vediamo più nel dettaglio le operazioni da eseguite per recuperare le foto cancellate dalla fotocamera con Photorec.
-Scaricare il programma dal sito ufficiale e estrarlo sul computer.
-Creare una cartella nella directory in cui è stato estratto il programma con un nome a scelta. In questo esempio la cartella viene chiamata Recupero.
-Inserire la memoria SD nel lettore di memory card del computer. Aprire Esplora Risorse per individuare la lettera che viene associata alla memory card.
-Accedere alla directory in cui è stato estratto Photorec e eseguire photorec_win.exe.
-Viene aperta una finestra simile a quella del prompt di comandi. Come prima cosa bisogna scegliere l’unità associata alla memory card da cui si vogliono recuperare le foto.

-Nella fase successiva bisogna selezionare il tipo di partizione presente nella memory card. Questa viene riconosciuta automaticamente dal programma e quindi è possibile confermare la scelta.

-Selezionare Other e premere invio.

-Selezionare Free e premere invio.
Scegliendo Free vengono cercati solo i file presenti nello spazio libero e quindi si tratta dell’opzione da utilizzare per recuperare i file cancellati.
L’opzione Whole permette di controllare l’intera partizione.


-Scegliere la cartella Recupero creata in precedenza e premere c.
-Lo strumento effettua la scansione della memoria SD e salva i file cancellati nella cartella Recupero.

PhotoRec è quindi molto semplice da utilizzare e permette di recuperare le foto cancellate in modo decisamente veloce.

Come Posso Recuperare File Cancellati – EassosRecovery

Come posso recuperare file cancellati è una delle domande che vengono fatte più frequentemente, oggi proponiamo una soluzione semplice e veloce rappresentata da EassosRecovery.

In passato abbiamo segnalato diversi programmi per recuperare cancellati ma oggi vogliamo esaminare in modo più dettagliato questo strumento che è disponibile gratuitamente.

Si tratta di un programma molto semplice da utilizzare. Una volta avviato, vengono mostrate le varie operazioni che è possibile eseguire.
Queste includono il recupero dei file cancellati da un disco, il ripristino di dati danneggiati, il recupero di una partizione e il caricamento di dischi virtuali dai quali recuperare file.

Una volta scelta l’operazione da eseguire, viene avviata una procedura guidata.
Se vogliamo fare il recupero dei file cancellati, il programma inizierà la scansone del disco e al termine mostrerà un elenco di file cancellati che è possibile ripristinare.
A questo punto basta scegliere i dati che si desidera recuperare e specificare una cartella di destinazione, l’applicazione salverà i file nella directory indicata e questi saranno nuovamente accessibili.

EassosRecovery rappresenta quindi una soluzione piuttosto interessante per recuperare i file cancellati in modo veloce.

Programmi per Recuperare File Cancellati

Quando si cancellano dei dati da un hard disk, la parola d’ordine per recuperarli è agire in fretta. Risulta quindi necessario utilizzare i programmi per recuperare file cancellati in modo veloce.

Come ben sapete, è raro da parte nostra offrire ai nostri utenti soluzioni a pagamento, quindi, come al solito, vi daremo tre soluzioni gratuite, installateli subito, prima che abbiate necessità di utilizzarli.

Infatti, completata la procedura di installazione, i vostri file cancellati potrebbero già essere persi per sempre. I risultati di questo tipo di programma sono variabili, anche nelle versioni a pagamento ma rappresentano comunque una possibilità importante per chi ha la necessità di recuperare file cancellati che contengono dati importanti.

Restoration. Il programma può essere utilizzato non soltanto per recuperare dati dall’hard disk, ma anche da chiavette USB di qualsiasi memoria. Restoration non ha un peso eccessivo e non avrete necessità di inserire la vostra mail per avere il file exe da cui avviare la procedura di installazione. Inoltre, l’installazione non prevede fastidiose toolbar che si installano in automatico se vi scordate di spuntare un’opzione prima di concludere la procedura.

Recuva è un programma gratische consente di recuperare dati dall’hard disk attraverso una grafica semplice e pulita. Questo rende il programma decisamente semplice da installare e da utilizzare quando necessario. Il programma permette di eseguire una scansione del disco e individuare i file cancellati che possono essere ripristinati. La procedura di recupero risulta quindi essere molto veloce.

Pc Inspector file recovery. Funziona come un motore di ricerca interno. Una volta cancellato per sbaglio un file sull’hard disk, nel PC o su chiavetta USB, il software lo evidenzia insieme agli altri nella finestra sotto la barra di ricerca. A questo punto, selezionate il file. Il programma aumenta le probabilità di recupero perché ricostruisce i primi bit persi, cosa che molti altri programmi a pagamento non sono in grado di fare. Infine, si tratta di un programma completamente in italiano, anche nella guida per scoprire i primi comandi.

I programmi per recuperare file cancellati sono quindi numerosi. Quali sono i vostri preferiti? Segnalateceli.

Ripristinare files e/o cartelle su Windows 7

Una delle novità maggiori di Windows 7 è di poter recuperare files e/o cartelle o una precedente configurazione.

Per fare questo, dobbiamo solo avere la funzione di ripristino configurazione di sistema che viene attivata per utilizzare la caratteristica di ripristino di files su Windows 7.

Una volta attivata si potranno recuperare i files e tutto quello che vogliamo recuperare. Per abilitarla seguite questo percorso:

Cliccare con il tasto destro sulle risorse del computer –> Proprietà –> Impostazioni di sistema avanzate –> Proprietà di sistema –> sarà  attivo il disco C di default. Ciò non toglie che potremo rendere ripristinabili anche dischi mobili o altre partizioni.

Da questo momento in poi è possibile fare il ripristino, cliccando con il tasto destro –> Versioni Precedenti

Recuperare file eliminati – DiskDigger

Vi capita spesso di cancellare i file dal cestino e scoprire poi che in quei documenti c’era qualcosa che vi serviva? Per recuperare questi file cancellati per sbaglio, esiste una soluzione: Disk Digger.

Si tratta di una risorsa gratuita per recuperare questi fille. Dopo averlo installato sul computer basterà cliccare il tasto Digger per recuperare i documenti dal sistema ma anche dalle periferiche usb, come hard disk esterni, cellulari o fotocamere.

Il software è in fase di sviluppo ma, date la semplicità d’uso e la leggerezza di installazione, vale la pena di provarlo considerate anche le funzionalità che sicuramente col tempo diventeranno sempre più numerose e utili.

Recuperare file da dischi danneggiati – AbyssalRecovery

Può capitare e neanche tanto raramente di masterizzare dei file importanti su CD o DVD e scoprire che il pc, dopo averli inseriti nel lettore, non li legga più… Per recuperarli ora viene in nostro aiuto Abyssal Recovery.

E’ un programma gratuito che ci offre la possibilità di provare a recuperare i dati dai dischi danneggiati. Il wizard dell’applicazione consiste in tre passi: selezionare le cartelle e i file da recuperare, selezionare la cartella di destinazione in cui vogliamo salvare i file recuperati e infine l’avvio della procedura.

Unico neo del programma è che non è disponibile la versione italiana, ma data la semplicità d’uso non dovrebbe essere un problema.

Ripristinare file cancellati – NTFS Undelete


Può succedere di eliminare dei file per sbaglio dal proprio computer, fortunatamente i programmi che permettono di ripristinare i file cancellati sono piuttosto numerosi e molti sono gratuiti.
In passato abbiamo presentato applicazioni per il recupero dati come Win Data Recovery e Glay Undelete e oggi segnaliamo un altro strumento piuttosto interessante, NTFS Undelete.

Il programma mette a disposizione una finestra in cui troviamo tre schede chiamate Browse, Search e Recover Marked Files.
Nella scheda Browse troviamo un’interfaccia simile a quella di Esplora Risorse, quando si clicca su di un’unità nell’area di sinistra inizia la scansione per individuare i file cancellati.
Al termine della scansione vengono mostrate tutte le cartelle e i file e quelli cancellati sono segnalati con una croce rossa.

Per ripristinare i file basta selezionare la casella presente vicino e accedere poi alla scheda Recover marked files, in questa scheda è possibile selezionare la cartella di destinazione e iniziare l’operazione di recupero dati.

La scheda Search permette di effettuare la ricerca di un determinato file che è stato cancellato, risulta utile quindi quando si sta cercando di ripristinare un file di cui si conoscono le informazioni.

NTFS Undelete si dimostra piuttosto semplice da utilizzare e offre buone prestazioni, il limite, come per gli altri programmi dello stesso tipo, è che i file possono essere recuperati solo se non sono stati sovrascritti.

1 2