Archivio Categorie: Outlook

Come Salvare la Posta di Outlook sul Computer

In questo articolo vediamo come salvare la posta di Outlook sul computer.

Leggere la nostra posta elettronica è sicuramente comodo, meno comodo a volte è cercare velocemente le mail che ci interessano quando, aprendo Outlook, abbiamo qualche migliaia di email che non solo occupano sempre più posto nel nostro disco fisso, ma rendono anche sempre più lenta l’apertura del programma.

Per ovviare a questa situazione, anche perché attendere con ansia una mail e dovere aspettare che Outlook completi il caricamento impiegando minuti potrebbe essere sgradevole, dovremmo abituarci a utilizzare la funzione, integrata nel nostro client di posta, chiamata Archiviazione.

La funzione di archiviazione sposta automaticamente leemail più vecchie in una cartella separata rispetto a quella della normale posta in entrata, rendendo sicuramente più veloce anche l’avvio del programma.

L’operazione di impostazione della archiviazione automatica delle mail è facilissima e, fatta salva una diversa posizione degli elementi del menu delle diverse versioni di Outlook, facilmente raggiungibile.

Se abbiamo Outlook 2010, per esempio, ci basterà fare click sul menu File e selezionare l’account di posta per cui vogliamo impostare l’ archiviazione. Se abbiamo più account di posta elettronica, l’ account desiderato lo sceglieremo dalla voce Informazioni Account, mentre se abbiamo un solo account non avremo bisogno di selezionarlo perché le operazioni saranno effettuate sull’ unico account presente.

Fatto questo, ci basterà fare click su Strumenti di Pulizia e, dal menù a tendina che apparirà, selezionare la voce Archivia.

Si aprirà una finestra  in cui dovremo verificare che accanto alla voce Archivia la cartella e tutte le sottocartelle ci sia il segno di spunta.

Selezioniamo quindi  la data relativa alla voce Archivia elementi antecedenti e facciamo click su OK per salvare.

Potremo creare diverse sottocartelle, e archiviare la nostra posta in cartelle diverse, a seconda che si tratti di posta in entrata o di posta in uscita anche se in questo modo diventa un poco più scomodo tenere traccia delle conversazioni.

Come Esportare i Contatti Outlook

Cambiare programma per la gestione dei contatti email, e non solo, è una esigenza comune per gli utenti che sono alla ricerca di particolari funzioni e strumenti. In questa guida spiegheremo come esportare i contatti outlook e riversarli direttamente su un nuovo client di gestione email. Senza perdere tempo andiamo ad introdurre e spiegare come si esportano i contatti outlook.

In cosa consiste Outlook? si tratta di un programma in dotazione per tutti i pc con Windows il quale consente di tenere sotto controllo tutte le informazioni relativa a contatti email e non solo. Una sorta di agenda virtuale con notifiche costanti per rimanere aggiornato durante la sessione lavorativa o, più semplicemente, nel tempo che si passa quotidianamente al computer.

Perchè esportare i contatti outlook? Non è una necessità che tutti gli utenti avvertono, molti però vogliono dal software di gestione dei contatti email un determinato servizio che, evidentemente, è offerto da altri programmi ma non da quello in questione. Ecco quindi che esportare i propri contatti con semplici passaggi risulta fondamentale, per non dover ricopiare manualmente tutti i profili salvati con Outlook.

Come esportare lista contatti di Outlook? Servono poche e semplici operazioni per ottenere la lista dei contatti in un file che può in seguito essere importato sui vari Gmail, Yahoo mail. Cominciamo con l’aprire Outlook quindi selezionate nella finestra principale il menù file in alto a sinistra. Ora nel menù a tendina cliccate su Esporta in un file, quindi cliccate su Avanti. Ora dovete spuntare la voce che indica Valori separati da virgola in modo tale che i vari indirizzi vengano riportati secondo il modello classico di lettura dei vari client email. Ora nell’elenco di cartelle selezionate quella con il nome Contatti, cliccate su Avanti e decidete quale sarà la cartella di destinazione per il file in csv dove saranno contenuti tutti gli indirizzi e le informazioni principali.

Una volta indicato il nome per il file da esportare, cliccate su Ok quindi Avanti e Fine; ora avrete completato la procedura di esportazione della lista contatti outlook che, come già detto, potrà essere ora caricata sui più comuni client email che permettono di importare file di tipo csv.

La procedura non dovrebbe dare problemi ed errori di alcun genere quindi, nel caso in cui non doveste riuscire a completarla, vi invitiamo a riavviare Outlook ed eseguire nuovamente alla lettera i vari passaggi sopra descritti. Nel caso di ulteriori problemi bisogna contattare l’assistenza per dei chiarimenti.

Eseguire il backup delle mail e dei contatti di Microsoft Outlook

Quando dobbiamo formattare il pc il primo pensiero va alla posta elettronica che dobbiamo salvare. Perderò tutti i miei contatti e il mio calendario? No, con i nostri consigli no. Vediamo come fare.

Salviamo e-mail, contatti, calendari etc:

Tutti questi dati si trovano in una cartella del vostro computer. Dove si trova la cartella incriminata? Segui il percorso

file > gestione file di dati  —– > strumenti > opzioni > configurazione della posta > file di dati

la parte che ci interessa è Cartelle Personali . Ora con un doppio click siamo pronti per memorizzare il percorso dove salvare tutti i dati che ci servono. Il file che si salverà sarà un file Outlook.pst
Quando avrete formattato il pc e reinstallato sul vostro pc Outlook, copiate il file salvato in precedenza e copiatelo nella cartella dove l’avete estratto.