Programmi per Cronometrare – OnlyStopWatch

Può capitare spesso di avere la necessità di cronometrare il tempo necessario per eseguire determinate operazioni. Per un utilizzo professionale, esistono dispositivi appositi, relativamente ai quali è possibile leggere questa guida sul cronometro digitale pubblicata su Glisportivi.net, mentre negli altri casi è possibile utilizzare semplici programmi gratis.

Il programma che sto per descrivere si chiama OnlyStopWatch. Risulta essere un cronometro virtuale, semplicissimo da usare che possiamo sfruttare in diversi modi come per esempio svolgere degli esercizi fisici, cronometrarli e verificare di volta in volta le prestazioni. OnlyStopWatch è un programma gratis. Lo si trova su molti siti sparsi sulla rete. Io ho scaricato il software al seguente sito che si collega direttamente al link ufficiale

cronometro

Ci metterà pochissimo a scaricare in quanto il software è sui 14 kb e risulta essere un file eseguibile che non necessita di essere installato. Quindi lo puoi salvare su una chiavetta ed usarlo su qualsiasi pc in qualunque momento.

Avvia il programma. Come apri il software, inizia subito un conteggio. Per fermarlo premi F5 o clicca sul tasto STOP. Per avviare il cronometro da 0 premi di nuovo F5 o il tasto start. Se hai fermato un conteggio e vuoi riprenderlo in un secondo momento, premi F6 o Continue.

Esiste anche una versione on-line che permette delle funzioni supplementari. Collegati a questo sito. Al centro della pagina troverai due frecce. Quella verde ti porta ad una versione con le stesse funzioni del programma descritto in precedenza. La freccia rossa permette di effettuare un conto alla rovescia.

Come Unire File FLV

I formati video più utilizzati dagli utenti sul web per la condivisione sono senza ombra di dubbio gli FLV.

Essi si trovano nel web da tutte le parti pronti per essere scaricare gratuitamente mediante l’apposito utilizzo dei vari programmi.

Può capitare a volte che nasce la necessità,avendo a disposizione diversi file video FLV,di unirli in un unico video.Questa necessità magari nasce dal bisogno,una volta scaricati alcuni video da Youtube in diverse parti,di unificarli in uno solo,per una maggiore comodità e praticità nel visualizzarlo.

FLV Joiner è il programma che fa al caso nostro,molto semplice da utilizzare e molto efficiente nel risultato finale nel video che va a creare.

Tra le caratteristiche di FLV Joiner ci sono si sono sicuramente la velocità e la leggerezza del software,l’unificazione dei video senza la perdita di qualità (come spesso in altri programmi avviene).

Unificare diversi file video FLV è molto semplice,basterà cliccare sul pulsante Add,selezionare i file sui quali si vuol che FLV Joiner operi,impostare la cartella dove verrà salvato il video che ne verrà fuori impostando anche il nome.Verranno mostrati anche la dimensione e durata del video che verrà creato.

A questo punto basterà cliccare su Join per iniziare il processo.

Programmi per Tradurre Gratis

In qualsiasi computer presente in abitazioni,scuole ed uffici sono sempre presenti dei documenti o dei testi.In questo articolo vedremo un fantastico programma gratuito e senza installazione che vi aiuterà tanto,specialmente da ora che è iniziata la scuola,ad aiutavi nell’effettuare traduzioni di documenti,lettere,testi e di qualsiasi altra ” forma virtuale cartacea “.

Il software si chiama Transmiti ed è altamente consigliato specialmente se non si possiede internet e quindi non si può raggiungere il servizio di traduzione di Google ovvero Translate.Transmiti vi permette di tradurre qualsiasi tipo di documento direttamente nel vostro PC sfruttando tutta la potenza di Translate nell’efficacia di traduzione.

Le lingue supportate sono 52,quindi sarà molto difficile non poter effettuare una determinata traduzione.

L’utilizzo di Transmiti è davvero molto semplice,elementare attuabile da tutti.Per prima cosa bisognerà scaricare il tool dal proprio sito ufficiale.Successivamente aprirlo e nella scheda impostazioni impostare le lingue.

Per quanto riguarda la prima voce, traduci da vi consiglio di impostare automatico.

Per fare una traduzione basterà aprire il documento,lettera o testo e selezionare con il mouse le parole,frasi,paragrafi e premere il tasto Windows. Immediatamente visualizzerete la traduzione.

Per funzionare correttamente vi consiglio di chiudere Transmiti sulla barra applicazioni di Windows cliccando su mostra l’area di notifica.Le altre impostazioni presenti riguardano la possibilità far avviare Transmiti automaticamente all’avvio di Windows e i dettagli relativi alla versione in uso.

Transmiti per effettuare le traduzioni utilizza,come già detto,il celebre Google Translate perciò i risultati sono abbastanza soddisfacenti.Maggiormente consigliato a quella fascia d’utenza che possiede un computer ma non una connessione alla rete.

Come Personalizzare Menu Invia a di Windows

Selezionando un file e successivamente cliccando col tasto destro è possibile notare l’opzione invia a, opzione veramente comoda sotto vari aspetti, poichè permette di risparmiare tempo e di effettuare l’operazione desiderata con un solo click. Sfortunatamente le voci presenti in questo menù sono poche, pertanto, se si mantiene la configurazione di default, non è sempre possibile utilizzare questa “scorciatoia” ma, con qualche passaggio, si possono aggiungere aggiungere nuovi voci a questo menù, così da renderlo veramente utile.

Per prima cosa questa procedura per personalizzare il menù invia a funziona esclusivamente su Windows 7 e Vista, mentre su Windows Xp è diversa. Detto ciò vediamo subito come aggiungere una nuova voce a questo menù.

Cliccate su Start, Esegui, per chi ha Windows 7 basta inserire la stringa nel campo di ricerca e dare l’invio, digitate %APPDATA%\\Microsoft\\Windows\\SendTo e poi date l’invio.

Si aprirà una finestra che mostra il contenuto della cartella Send To.

Cliccate col destro dove c’è spazio libero e selezionate Nuovo, Collegamento;

A questo punto vedrete visualizzata la finestra che permette la creazione guidata di un nuovo collegamento, seguite tutti i passaggi richiesti fino alla fine della procedura.

Bene ora dovreste aver creato correttamente una nuova voce nel menù invia a di Windows 7 o Windows Vista. Chiudete la cartella Send To, cliccate su un file a caso e controllate se la voce appena creata è stata aggiunta correttamente.

Seguendo questi pochi passaggi è possibile personalizzare il menù invia a a vostro piacimento, potrete aggiungere quante voci volete, ma consiglio di tenerne poche ma utili, altrimenti questo menù si incasina e diventa scomodo da utilizzare.

 

Personalizzare Combinazioni di Tasti

’introduzione delle interfacce grafiche ha portato nel mondo dell’informatica, accanto agli immensi vantaggi di usabilità e semplicità, anche una certa lentezza nell’accedere a funzionalità semplici, per la necessità di navigare in svariati menù anche per aprire un editor di testi.
Per ovviare a questo difetto esistono le shortcut, combinazioni di tasti che effettuano azioni particolari come l’avvio di un programma.

Per la definizione di nuove shortcut ci viene in aiuto HoeKey, un software freeware semplice e leggero.
A differenza di molte altre applicazioni che assolvono la stessa funzione, HoeKey è leggerissimo: occupa, una volta in esecuzione, pochi Kilobyte di memoria.

combinazioni

Le scorciatoie possono essere personalizzate modificando un intuitivo file di configurazione, perfettamente documentato dalla documentazione del programma.
Nella definizione possiamo usare qualsiasi combinazione di tasti speciali e tasti carattere.

Le azioni che possiamo effettuare con le shortcut vanno dall’avviare programmi, al modificare il comportamento di finestre esistenti, spostarle, ridimensionarle, bloccarle in primo piano e altro, o interagire con i dispositivi multimediali, modificare il volume degli altoparlanti, aprire lo sportello del lettore cd, il tutto con una sintassi semplice e comprensibile.

Migliori Applicazioni Sveglia per Android

La sveglia è uno strumento importante e quindi tutti hanno un dispositivo di questo tipo in casa.

Le soluzioni sono sostanzialmente due.
La prima è rappresentata dalla radiosveglia, uno strumento sviluppato appositamento per questo scopo, che può avere anche funzionalità aggiuntive.
La seconda è rappresentata dalle applicazioni per smartphone, che permettono di trasformare questi dispositivi in sveglie.

sveglia

Per quanto riguarda la prima soluzione, è possibile leggere questa guida sulle radiosveglie presente su questo blog.
In questo articolo parliamo invece delle migliori applicazioni sveglia per Android.

AlarMe è una delle migliori sveglie per Android.
Si caratterizza per un’interfaccia molto semplice e permette di ottenere informazioni aggiuntive.
Una funzionalità interessante è quella tramite cui è possibile modificare automaticamente l’ora della sveglia a seconda delle condizioni meteo.

Timely Alarm Clock è una delle applicazioni sveglia Android più conosciute.
Il motivo è da individuare nell’interfaccia, sicuramente la migliore tra quelle delle applicazioni di questo tipo.
Tra le funzionalità segnaliamo la possibilità di sincronizzare più dispositivi e il volume che diminuisce quando ci si alza.

Sleep As Android è una sceglia avanzata, che tiene traccia del sonno di chi la utilizza.
L’obiettivo è quello di fare suonare la sveglia nel momento in cui il sonno è più leggero, in modo da rendere più semplice l’operazione.
Il limite è da individuare nell’interfaccia, che potrebbe essere sicuramente migliore.

Molto interessante è anche Wave Alarm, una sveglia piuttosto originale.
La sveglia rileva infatti il movimento della mano per spegnere o rimandare l’allarma.
L’utilizzo all’inizio può essere complesso.

Le soluzioni, per chi cerca una sveglia per Android, sono quindi molte.

Come Nascondere Icone sul Desktop

Ci sono vari motivi per voler nascondere le icone dal desktop, magari perchè le si sfruttano di rado, magari perchè si vuole avere un desktop sempre bello pulito o magari ancora perchè si vuole vedere visualizzato interamente lo sfondo appena impostato. Insomma i pretesti sono molti e se li elencassi tutti non finirei più. Quindi, bando alle ciance, vediamo come possiamo nascondere le icone sul desktop di Windows.

Premetto subito dicendo che esistono centinaia e centinaia di software di questo genere in rete, però in questo post voglio soffermarmi a presentare AutoHideDesktopIcons.

AutoHideDesktopIcons

AutoHideDesktopIcons è un’applicazione portatile utile proprio allo scopo di nascondere le icone sul desktop. Non richiede installazione, funziona correttamente su tutte le principali versioni di Windows e soprattutto è semplicissimo da utilizzare, grazie ad un’interfaccia user friendly.

A mio avviso una delle più interessanti funzioni di questo programmino è il timer. Per capire come funziona bisogna dire che AutoHideDesktopIcons permette di visualizzare le icone nascoste con un semplice click del mouse. Le icone però, dopo essere state mostrate, scompaiono nuovamente e il timer è appunto lo strumento che ci consente di impostare quanto tempo far passare prima che le icone del desktop vengano di nuovo nascoste. Questa funzione è veramente utile, in quando, a rigor di logica, una persona ha bisogno dell’icona solo per pochi secondi, giusto il tempo per utilizzarla, successivamente deve tornare nascosta.

Oltre al timer ci sono altre opzioni personalizzabili in AutoHideDesktopIcon. Per esempio è possibile scegliere che il programma si avvii all’accensione di Windows, oppure che venga sempre minimizzato nella tray. Insomma è un software abbastanza completo, consiglio di provarlo un po’, vedrete che in poco tempo riuscirete a utilizzarlo al meglio senza problemi!

Mostrare più Orari in Windws

Se si lavora o si comunica spesso con persone di dirverse nazionalità e magari anche diversi fusi orari può essere utile conoscere l’ora del loro paese senza pensarci sopra molto o fare calcoli.

Fortunatamente Windows Vista e Windows 7 hanno questa funzione già incorporata e quindi non bisogna scaricare e installare nessun programma. Tutto quello che dovete fare è cliccare col tasto destro del mouse sull’orologio presente nella taskbar e poi fare clic su Modifica data.

Dopo si aprirà una finestra chiamata Data e Ora, in questa finestra fate clic su Orologi aggiuntivi.

Da quest’ultima finestra potrete aggiungerle gli orologi aggiuntivi, per farlo cliccate su Mostra orologio, selezionate il fuso orario in questione e inserite un nome all’orologio.

Quando avrete finito di impostare gli orologi non dimenticate di cliccare su Applica per salvare le modifiche. D’ora in poi, per vedere gli orologi aggiuntivi non dovete fare altro che passare con il cursore del mouse sull’orologio, quindi, uscirà una finestra come quella mostrata nella prima immagine sopra.

Se lo desiderate, potete anche vedere una versione analogica degli orologi, per farlo dovete cliccate con il pulsante sinistro del mouse sull’orologio della taskbar.

Sfortunatamente Windows Vista e Windows 7 non permettono di aggiungere oltre due orologi aggiuntivi, quindi se volete ovviare a questo problema, sarete costretti ad usare software di terze parti.

 

Bios – Come Funziona e a Cosa Serve

Un PC è formato da tanti componenti e periferiche hardware ognuna avente vari compiti e funzioni ben precise.Nel blog abbiamo visto più volte dei programmi semplice e gratuiti,in gergo chiamati tool e freeware,che riescono ad effettuare scansioni specifiche per una periferica hardware elencando tutti i suoi dettagli nello specifico.

Certo,direte,esistono già questi software che in un paio di click forniscono a noi utenti tutti i componenti del PC ma può accadere magari di non trovare le informazioni per il quale si è effettuata la ricerca.

Quindi,mio consiglio,è quello di utilizzare determinati e particolari tool per ogni periferica in modo tale da poter avere sotto controllo tutti i dettagli e segreti di ogni componente.

Qui di sotto,oltre che a trovare nella parte bassa dell’articolo i vari tool,ho voluto dilungarmi un pochino per descrivervi alcuni compiti del BIOS,una spiegazione su cosa è realmente,e un piccolo programmino cheanalizza il BIOS del proprio PC dandoci informazioni che potrebbero essere preziose se lo si vuole aggiornare con una nuova versione o per semplice curiosità.

Il BIOS,per chi non lo sapesse,è uno dei maggiori elementi essenziali per il corretto avvio del PC.In pratica si tratta di un programma ad interfaccia grafica che può essere avviato tramite apposito comando sulla tastiera.

Di solito il BIOS viene utilizzato dai normali utenti solo per cambiare l’ordine di boot delle periferiche ovvero una ” particolare lista ” che permette al sistema di poter avviare una periferiche prima di un’altra. Esempio lampante quando si installa un nuovo sistema operativo e si imposta il lettore prima dell’hard disk per permettere al PC di riconoscerlo e leggerlo,una volta avviato il computer, prima dell’hard disk e procedere con l’installazione del sistema operativo.

Oltre a questo,il BIOS consente di verificare varie cose come temperatura della CPU,componenti collegati alla scheda madre,effettuare operazioni dioverclock (ovvero aumento della potenza oltre un limite consentito),verifica della dimensione della memoria video disponibile e di assegnarne / diminuirne altra se si ha una video card integrata,impostare una password per permettere di accedervi più in sicurezza,voltaggi,frequenze,controllo per i BUS e collegamenti PCI,poter disabilitare le porte USB o l’avvio da boot per CD /DVD e tanto altro.

Se magari si vuole conoscerlo in tutti i suoi dettagli si può utilizzare l’applicazione BIOS Info in grado di rilevare una serie di informazioni dettagliate su di esso in maniera semplice e gratuita.Una volta lanciato basterò cliccare su Get BIOS Info e visualizzare ciò che il tool sarà stato capace di captare.

Vengono descritte tantissime cose che non si limitano solo al modello e versione ma anche a chipset,memoria,BIOS ROM e tanto altro.

Il tutto può essere facilmente salvabile in un report o stamparlo tramite la propria stampante.Per funzionare correttamente eseguire l’applicazione con privilegi di amministratore.

Creare e Gestire Combinazioni di Tasti in Windows

Quante volte ci è capitato di dover fare delle operazioni con estrema rapidità, ed invece di migliorare il tempo di esecuzione, proprio spinti dalla fretta, ci siamo trovati in condizione di dover rifare tutto dall’inizio.

Questo succede soprattutto nel momento in cui ci troviamo ad operare con un sistema non sempre di uguali risorse nei tasti rapidi come è Windows ed i suoi applicativi non standard. Onde evitare che ci siano questi problemi, lo strumento che ci viene offerto dalla Microsoft è quello però di utilizzare i tasti rapidi per avere maggiori funzionalità di dettaglio e di interesse utilizzando delle scorciatoie dalla tastiera del nostro computer.

combinazionitasti

Per chi usa Windows da molto tempo, saprà a memoria le combinazioni di tasti rapidi per ottenere le funzioni molto positive e rapide. Per questo motivo, possiamo gestire il nostro PC con semplicità…ma c’è sempre qualcuno che vuole di più dal sistema operativo e soprattutto necessita di avere potenzialità rapide.

Per questo motivo, ci si può dotare di un software molto utile e soprattutto freeware, che darà ancora un numero maggiore di opzioni di rapidità al nostro sistema operativo.

Il software è gratuito e si chiama HotKeyMan. Una volta avviato con Windows, il software metterà a disposizione una serie di combinazioni di tasti maggiori ed alternative a quelle di Windows (oltre alla possibilità di personalizzare le hotkey) per effettuare delle operazioni. Questa operazione è molto semplice anche per gli utenti che non sono esperti di PC.

Le operazioni sono configurabili a partire dalla pressione dei tasti Alt, oppure Ctrl, oppure Shift e poi qualsiasi altro tasto della tastiera. Importante sono anche le operazioni legate ad i singoli applicativi integrati in Windows che acquisiscono funzioni nuove. Importante è anche la gestione di HotKeyMan con Internet Explorer.

1 2 3 4 5 512