Facebook:come difendere la propria privacy

facebookDa qualche giorno un piccolo allarme gira sulla rete, a causa della possibilità per i social network di utilizzare le immagini personali dei propri iscritti a fini promozionali e pubblicitari.

Il sistema è semplice e prevede nella sostanza l’associazione tra un annuncio pubblicitario e le foto di un contatto dell’utente che sta navigando, così da attirare la sua attenzione grazie ad una “faccia amica”.

Uno stratagemma senza dubbio azzeccato in termini promozionali, ma che suscita delle perplessità soprattutto a causa della possibilità di veder associate immaggini a servizi o prodotti poco pertinenti.

Un esempio è rappresntato dal caso di una signora che ha visto comparire la propria immagine nella bacheca del marito, e fino a qui nulla di strano, peccato che la foto della signora sia finita sotto l’etichetta “Hot singles”!

Ovviamente i due coniugi non hanno apprezzato, sebbene da un punto di vista legale sembra che il social network in questione, Facebook per la precisione, abbia agito legalmente  dato che tra le condizioni di sottoscrizione del servizio che si accettano al momento dell’iscrizione ci sono alcune clausole che prevedono l’utilizzo da parte dei gestori del sito delle foto personali, ma ciò che fa discutere è che nessuna “chiara” comunicazione sia stata data prima di attivare questo sistema.

Insomma ancora un altro caso di forzatura e di violazione della privacy degli utenti, con il solo obiettivo di trarne un profitto.

Come difendersi?

Una delle cose che si può fare è selezionare “Impostazioni” dal menù in alto e cliccare su “Impostazioni sulla privacy”, poi su “Notizie e Bacheca”, in seguito su “Inserzioni Facebook”, su “Presenza nelle Inserzioni di Facebook” e impostare, infine, su “Nessuno”.

Recuperare spazio sul disco dopo l’installazione del Service Pack 2 di Vista

Recentemente è stato reso disponibile il Service Pack 2 di Windows Vista che introduce diversi miglioramenti e novità nel sistema operativo.

Il sistema operativo crea un backup quando si installa il nuovo Service Pack.
Se non si riscontrano problemi nell’utilizzo del sistema è possibile rimuovere questi file per recuperare spazio sul disco.
Bisogna considerare che facendo questo non è più possibile rimuovere il Service Pack 2 e quindi prima di farlo è necessario verificare che il sistema funzioni bene.

Per rimuovere i file di backup è necessario aprire il prompt dei comandi utilizzando l’opzione Esegui come amministratore e digitare il comando compcln.exe.

Un sito come desktop

desktopPuò capitare molto spesso navigando in internet di imbattersi in un sito davvero carino, dall’interfaccia simpatica e dalla grafica accattivante.

Come sarebbe bello averlo come sfondo del nostro pc!!

Già ma come fare?

Il procedimento è molto più semplice di quello che si potrebbe pensare.

Basta procedere nel seguente modo. Dal proprio browser selezionare “File-Salva”, scegliendo in quale cartella salvare il file (solitamente si tratta di C, ovvero la directory che contiene glia ltri sfondi per l’Active Desktopo). A questo punto bisogna andare sul desktop e scegliere con il tasto destro del mouse “Proprietà”, in “Sfondo” selezionare la pagina HTML precedentemente salvata e cliccare su “Applica”.

Se non avete mai attivato l’Active Desktop, Windows vi chiederà di farlo e, una volta eseguita l’applicazione, basterà cliccare su OK, per avere il vostro nuovo, scintillante sfondo!

Così ritrovo la password

Una delle caratteristiche principali di molti software in uso è quella di ricordare la password, ovvero i dati di accesso segreti di un utente. Si tratta di una funzione di grande utilità, in quanto consente di ricordare i propri dati, senza doverli reinserire ad ogni accesso.

In pratica, una volta inserito il proprio username, la password compare automaticamente sotto forma di asterisco, per evitare che altri posasano venirne a conoscenza.

Capita però spesso di dimenticare la password e di avere l’esigenza di sapere cosa si nasconde dietro quegli sterisco. In questo caso o si tenta di fare appello alla propria memoria o si può ricorrere a dei “trucchetti”.

Uno di questi è, un software completamente gratuito che, semplicemente trascinando un bottocino del software sul campo password, riesce a rivelare il testo nascosto.

Il software sembra funzionare bene, anche se, essendo gratuito, non assicura sempre le prestazioni massime.


Trucchi per youtube – creare un collegamento a un punto esatto di un video

Per creare il collegamento a un punto esatto di un video di Youtube è necessario aggiungere la stringa #t=<minuto>m<secondo>s all’indirizzo del video sostituento <minuto> e <secondo> con il numero di minuti e secondi del punti a cui deve essere creato il collegamento.

Per creare un collegamento al minuto 1 e 22 secondi del video che si trova all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=IkcqxPXztas è necessario utilizzare l’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=IkcqxPXztas#t=01m22s

Pho.to – Modifica le foto online

Pho.to è un’applicazione online che permette di modificare le immagini direttamente sul web.
Il tool permette di ritagliare e creare avatar a partire dalle immagini di cui si fa l’upload.
photo
Pho.to mette a disposizione anche strumenti che migliorano la qualità delle immagini modificando il contrasto e altre opzioni.

Una funzionalità particolare è costituita dalla possibilità di inserire la propria faccia all’interno di immagini particolari e creare avatar.

Yahoo acquisisce Xoopit

Yahoo ha acquistato Xoopit per circa 20 milioni di dollari secondo quanto annunciato dal Wall Street Journal.
yahooXoopit è un servizio che permette di organizzare le proprie mail in un modo semplice utilizzando un sistema di indicizzazione simile a quello offerto dai motori di ricerca.

Xoopit fino a oggi ha sempre concentrato i suoi sforzi per offrire soluzioni che fossero una specie di upgrade a Gmail, basta pensare al servizio per permette di connettere Facebook a Gmail.
Sorprende quindi che sia stata Yahoo e non Google a acquisire questa azienda.

Ant Renamer – Rinominare più file contemporaneamente

Ant Renamer è un programma gratuito che permette di rinominare più file contemporaneamente permettendoci di risparmiare tempo nell’eseguire questa operazione.
renamer_2
L’utilizzo dell’applicazione è molto semplice.
Basta avviare Ant Renamer e selezionare i file che devono essere rinominati trascinandoli nella finestra.
Una volta fatto questo è necessario decidere il metodo da utilizzare per rinominare i file.
I metodi disponibili sono la modifica dell’estensione, l’aggiunta della data e l’ora, l’eliminazione di determinati caratteri e la sostituzione di specifiche parole.

Ant Rnamer permette di controllare l’anteprima dell’operazione prima di eseguire l’operazione.

Ottimizzare Emule tenendo aggiornata la lista dei server

Per ottimizzare Emule è necessario avere la lista dei server sempre aggiornata con i migliori server in modo da garantire una velocità di download buona e un numero di fonti disponibili sempre elevato.

Emule permette di scaricare la lista dei server aggiornati in modo semplice.
Per fare questo è necessario seguire la seguente procedura.

-Avviare Emule.

-Cliccare sull’icona Server.

-Cliccare con il tasto destro del mouse su uno dei server elencati e selezionare Elimina tutti i server.

eliminaserver
-Digitare l’indirizzo http://www.gruk.org/server.met.gz nella casella Aggiorna server.met da URL e cliccare Aggiorna.

aggiorna

-Per evitare che al riavvio Emule carichi una lista di server non affidabili è necessario accedere a Opzioni e selezionare la scheda Server.
In questa scheda bisogna togliere la selezione da Aggiorna la lista server quando ti connetti a un server e Aggiorna la lista server quando ti connetti a un client.

lista
Una volta fatto questo bisogna cliccare su Lista e inserire l’indirizzo http://www.gruk.org/server.met.gz

FineReaderOnline – Estrai il testo dalle immagini online

FineReaderOnline è un’applicazione online che permette di estrarre il testo dalle immagini e convertirlo in un documento.
schema
L’applicazione è gratuita e molto semplice da utilizzare.
Come prima cosa bisogna registrarsi sul sito.
A questo punto è possibile fare l’upload dell’immagine e selezionare la lingua e il formato dell’output e premere Recognize.
Una volta terminata la procedura è possibile salvare il documento sul proprio computer.

Per adesso è possibile elaborare un massimo di cinquanta pagine al giorno e ogni file deve essere più piccolo di 10 mb.

1 510 511 512 513